Lun. Ago 2nd, 2021

Sanità: Tonino Giunti (Forza Italia) “il PD inizia a correggere, alcuni errori di percorso, fatti in questi anni. Meglio tardi che mai, importante è che tutto si concluda prima delle amministrative”

“Fa molto piacere vedere che ci sono dei consiglieri del Partito Democratico , presenti in Regione ed in Giunta regionale quando presero la decisione di accorpare i distretti Valtiberino, Casentino e Aretino in un’ unico distretto socio sanitario, che ora si sono dati da fare per rimediare a quello che si può definire un errore di percorso. Tutto risolto allora? Mica tanto, quell’accorpamento dei distretti sociosanitari ha portato tutta una serie di problemi e disagi grossi a tutti, sia agli operatori sanitari e sia ai cittadini che dovevano usufruire del servizio. Gli operatori si sono visti ingrandire i territori di intervento , i chirurghi per esempio viaggiavano tra Arezzo, Bibbiena, Sansepolcro. E i pazienti? Un continuo peregrinare nelle varie sedi ospedaliere oramai accorpate, Arezzo, Bibbiena, Sansepolcro dove si liberavano posti letto o posti per fare esami o interventi. Anche la logica dei tagli del personale in contemporanea ha portato tanti problemi. Non sono stati sostituiti diversi operatori andati in pensione. Per concludere, bene che si sia prodigati a risolvere qualcosa, però vorrei elencare alcuni dei i tanti atti che ha fatto la Regione a guida PD a discapito dell’Ospedale di Sansepolcro : La chiusura della pediatria, la chiusura della rianimazione, la mancata assunzione di anestesisti, la sostituzione di personale in pensione, il rinnovo dei macchinari medici sanitari, l’accorpamento con Arezzo.

Sono tante le situazioni da rimediare , i cittadini di Sansepolcro attendono fiduciosi prima delle elezioni amministrative”.

Commenti