Mer. Lug 28th, 2021

Umbertide, Pd: “Ufficializzare riapertura RSA e far funzionare seriamente l’ambulatorio oncologico”

In un momento dove la morsa della pandemia sembra allentare è indispensabile riattivare tutti i servizi presso l’Ospedale di Umbertide. Le opposizioni unite hanno presentato una proposta di riorganizzazione che verrà discussa dal Consiglio comunale ma è necessario dare subito qualche segnale pensando soprattutto alla popolazione più fragile del nostro territorio. Con il Covid purtroppo non si sono di certo arrestate le patologie più gravi e spesso tanti concittadini si sono ritrovati ad affrontare momenti difficilissimi senza il necessario supporto dei servizi sanitari.

Ad Umbertide non è più rinviabile la riapertura della RSA, che consente un supporto reale alle famiglie dei soggetti più fragili. Se ne parla da qualche giorno ed è ora di dare ufficialità. E la riapertura dovrà essere con lo stesso numero di personale e di posti letto. Una riapertura definitiva che garantisca continuità ad un servizio indispensabile. Congiuntamente si riaccenda l’attenzione sull’ambulatorio oncologicio di Umbertide che oggi, se va bene, funziona una sola volta alla settimana e che ogni qual volta c’è una difficoltà organizzativa, della USL, anche quella sola volta viene soppressa. Non è più accettabile. I pazienti oncologici hanno bisogno di continuità assistenziale e di un servizio organizzato e presente sul territorio.

Se non fosse per i volontari e il personale di associazioni come l’AUCC spesso gli stessi pazienti e le loro famiglie si troverebbero in forte difficoltà. La USL si attivi rapidamente per garantire ai pazienti più fragili e alle loro famiglie servizi e sostegno adeguato. Queste sono le battaglie da fare insieme a tutti coloro che tengono alla nostra citta’ come abbiamo cercato di fare con il presidio presso l’ospedale cittadino. La politica è tutela dei più deboli, non è tempo di diatribe e teatrini: è tempo di impegno comune!

Commenti