Mar. Giu 15th, 2021

A Città di Castello la tappa della 21^ Modena Cento Ore

“Il fascino di queste auto si sposa davvero bene con le bellezze paesaggistiche, architettoniche, artistiche di Città di Castello ed è davvero un onore poter ospitare modelli che hanno fatto la storia della meccanica e dello stile nel contesto di una della manifestazioni più conosciute e apprezzate nel panorama nazionale”. E’ il commento dell’assessore Riccardo Carletti, che con la fascia tricolore ha salutato nel primo pomeriggio di oggi il passaggio a Città di Castello del convoglio degli 84 equipaggi provenienti da 19 nazioni partecipanti alla 21esima edizione della “Modena Cento Ore”, la manifestazione automobilistica iscritta al Calendario Sportivo ACI-Sport che è organizzata dalla Scuderia Tricolore Asd con il supporto locale del Club Automotostoriche Altotevere. In piazza Matteotti e in piazza Gabriotti sono sfilate 20 Porsche, 11 Alfa Romeo, 10 Ferrari e 9 Ford o derivate, applaudite e ammirate al loro passaggio da tifernati di tutte le età, uniti dalla comune passione per i motori.

“La tappa di questa manifestazione è uno dei segnali importanti di ripresa nel post Covid-19 e ci dà ulteriore fiducia nella possibilità di tornare a organizzare a Città di Castello gli eventi importanti attesi da tempo dai tifernati – ha evidenziato Carletti – a cominciare da Only Wine Festival, che nonostante le difficoltà non salterà l’edizione 2021, e dalle prime iniziative che anticipano il cartellone di Estate in Città”. Dopo la sfilata nel centro storico tifernate le auto partecipanti alla Modena Cento Ore raggiungeranno Urbino e taglieranno il traguardo del Misano World Circuit a conclusione della prima tappa.

Commenti