Dom. Giu 20th, 2021

Lignani (Fd’I) “le grandi opere annunciate per il centro storico sono solo propaganda elettorale condita da scortesia istituzionale”

A fine mandato non ci si può meravigliare di una scortesia istituzionale fatta prassi con atti amministrativi e di bilancio prima annunciati agli organi di informazione e poi discussi in Commissione e Consiglio, Ma questo andazzo consolidato è questa volta caratterizzato addirittura da una non notizia. Importantissime opere per il centro storico (Chiesa della Carità, Loggiato Bufalini, Biblioteca, Asilo Cavour tra le altre) annunciate in modo surrettizio teso a far emergere come cosa fatta quello che altro non è che una partecipazione a bandi per i Comuni da parte del Governo

Nessun progetto, stime approssimative di spesa e niente più sperando di entrare in graduatoria utile. Prima di vedere qualcosa di concreto nelle opere annunciate i bandi si devono vincere, la notizia avrebbe avuto un senso a graduatoria utile consegui (e auspicata) e invece si preferisce gettare fumo negli occhi senza neanche un confronto preventivo sul da farsi in Consiglio comunale. La partecipazione al bando presuppone l’inserimento nel Documento Unico di Programmazione ed è questo il motivo del passaggio nella massima Assise cittadina ; legittimo chiedersi come possa accettare l’assessore al bilancio che si è sobbarcato il lavoro tecnico e istituzionale l’annuncio tutto in salsa elettorale del collega Vicesindaco. Evidente , dopo aver mostrato dei muscoli flosci, l’allineamento servile del PD ai desiderata del Sindaco uscente

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *