Lun. Mag 10th, 2021

Ferroni (Rifondazione comunista): Primo Maggio: nessun rispetto per lavoratrici e lavoratori del commercio 


Dopo Pasqua e 25 aprile anche nel giorno della Festa dei Lavoratori governo e gran parte delle regioni mostrano la propria mancanza di rispetto per le lavoratrici e i lavoratori del commercio.

Cassiere/i sono stati in prima linea durante la pandemia e la categoria ha subito durante il 2020 un aumento dei decessi del 67%. Eppure governo e regioni non li hanno inseriti tra le categorie da vaccinare subito.

Intanto grazie a una legge di liberalizzazione selvaggia delle aperture voluta da centrodestra e centrosinistra saranno costretti a lavorare anche il Primo Maggio. 

Le regioni avrebbero potuto emanare un’ordinanza. ma la gran parte non l’ha fatto. Certo, dalla Giunta Tesei non ci aspettavamo niente di diverso. Del resto sul tema si registra anche il silenzio assordante delle opposizioni. 

Rifondazione Comunista continua invece ad essere dalla parte delle lavoratrici e dei lavoratori del commercio e a chiedere con loro l’abrogazione della legge sul commercio. 

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: