Dom. Mag 9th, 2021

Pallavolo serie B/M: Ermgroup San Giustino “regola” la pratica Bellaria in un’ora

ROMAGNA BANCA BELLARIA IGEA MARINA – ERMGROUP SAN GIUSTINO  0-3

(10-25, 14-25, 21-25)

ROMAGNA BANCA BELLARIA: Ciandrini 3, Sgarzi (L2), N. Sampaoli, Kessler, Cucchi, Maggioli (L1) ricez. 80%, M. Sampaoli 1, M. Evangelisti 7, Morichelli 2, F. Evangelisti 7, Tosi Brandi 4, Pivi. Non entrati: Piomboni, Bandieri. All. Andrea Fortunati e Claudio Botteghi.

ERMGROUP SAN GIUSTINO: Cesaroni 11, Conti 12, Giunti 1, Sitti, Miscione 5, Agostini 7, Di Renzo (L) ricez. 50%, Thiaw, Santi, Piazzi, Puliti 18. Non entrato: Celli. All. Francesco Moretti e Claudio Nardi.

Arbitri: Federico Scarpulla di Bologna e Lorenzo Valletta di Ravenna.

BELLARIA: battute sbagliate 5, ace 2, muri 3, ricezione 45% (perfetta 20%), attacco 27%, errori 22.

SAN GIUSTINO: battute sbagliate 14, ace 3, muri 5, ricezione 59% (perfetta 39%), attacco 58%, errori 22.

 

Durata set: 19’, 21’ e 25’, per un totale di un’ora e 5’.

 

 

 

BELLARIA – Missione compiuta. La ErmGroup San Giustino vince per 3-0 a Bellaria – nel recupero della quarta di campionato, ma di fatto nell’ultimo impegno della prima fase – e conclude il girone F2 del campionato di Serie B maschile a punteggio pieno (quota 30) e con un solo set al passivo. È bastata un’ora e 5 minuti di gioco ai biancazzurri di Moretti e Nardi, concentratissimi fin dall’inizio, per avere ragione di una Romagna Banca rivelatasi nettamente sotto tono rispetto alla buona prestazione messa in mostra dieci giorni prima a San Giustino. Il coach Fortunati ha cambiato la formazione di partenza e rimpastato più volte il sestetto (nel quale si sono distinti i fratelli Evangelisti), ma l’unico risultato ottenuto è stato la buona reazione nel terzo set dopo che i primi due non avevano avuto storia, con la ErmGroup subito in fuga. Buona la ricezione di San Giustino, ma soprattutto netto il divario in attacco e contrattacco sull’avversaria, con Leonardo Puliti autore di 18 punti, mentre capitan Rinaldo Conti è arrivato a 12 e il centrale Giulio Cesaroni a 11, ma con l’88% di realizzazione sui primi tempi.

Padroni di casa che si presentano con Cucchi in regia, Morichelli opposto, Tosi Brandi e Pivi al centro, Kessler e Nicolò Sampaoli a lato e Maggioli libero. Risponde la ErmGroup con la diagonale Sitti-Puliti, la coppia centrale Miscione-Cesaroni, Conti e Agostini alla banda e Di Renzo libero. Il prologo è fulminante per la squadra di San Giustino, che in breve tempo arriva sull’11-2 in suo favore grazie ai sigilli di Puliti, ai muri di Cesaroni e Conti e a una messe di errori da parte dei “martelli” romagnoli, che non trovano il campo. Primi cambi da parte del tecnico locale, ma la musica non cambia: difesa e ricezione ordinate consentono alla ErmGroup di dilatare ulteriormente il suo vantaggio: Puliti firma anche un ace, così come il palleggiatore Giunti, appena inserito in battuta. Suo il punto del 22-7, poi una conclusione in diagonale a parabola di Puliti manda in archivio il primo set con il parziale di 25-10.

In avvio di seconda frazione, dentro nel Bellaria il palleggiatore Matteo Sampaoli, l’opposto Michael Evangelisti e lo schiacciatore Filippo Evangelisti. La ErmGroup non cambia il 6+1 di partenza e anche la determinazione è la stessa, tanto che in avvio Miscione semina scompiglio in battuta e solo sullo 0-7 la Romagna Banca muove il proprio score con una diagonale vincente di Michael Evangelisti. Il successivo turno in battuta di Conti è altrettanto efficace e la capolista arriva a un massimo vantaggio di +9 (11-2), poi difesa e contrattacco sono emblematici nella loro importanza sul punto del 15-6 realizzato da Conti. Il solo Filippo Evangelisti da posto 4 riesce a pizzicare per la Romagna Banca e quando il punteggio arriva sul 18-9l’allenatore Moretti – che nel set precedente aveva dato spazio a Santi e Giunti – opta adesso per Piazzi, che ancora a freddo sbaglia direzione su uno slash, al contrario di Puliti, che trascina la squadra verso il 2-0, anche se il sigillo del 25-14 è opera di Agostini con un sinistro da posizione accentrata.

Fortunati cambia ancora a inizio terzo set, inserendo Ciandrini a lato. Stavolta però in avvio regna l’equilibrio e un pallonetto di seconda di Matteo Sampaoli regala al Bellaria la prima situazione di vantaggio nel corso del match. Un 4-3 che diventa 5-3 con l’ace di Filippo Evangelisti; in questo frangente, la Romagna Banca è migliore al servizio e in ricezione, anche se impiega poco la ErmGroup a trovare il pari (8-8) con un muro di Cesaroni e un fallo ravvisato a Filippo Evangelisti, che poi spinge fuori la successiva parallela e la situazione si ribalta in favore di San Giustino, anche se l’attacco out di Agostini riporta in parità (13-13) la situazione. Si va avanti sul punto a punto fino al primo tempo fuori di Tosi Brandi e all’altro errore in attacco di Filippo Evangelisti, mentre il fratello farà altrettanto più avanti, consegnando alla ErmGroup il punto del 21-17; di lì a poco c’è uno spicchio di gloria anche per Thiaw, prima che Puliti apponga le firme in calce al 25-21 finale.

 

Francesco Moretti, tecnico della ErmGroup San Giustino, è senza dubbio soddisfatto a fine gara, anche analizzando l’intera prima fase del torneo: “L’approccio con la gara di questa sera è stato quello giusto – afferma – e quindi abbiamo chiuso la pratica nel giro di breve tempo. Per ciò che riguarda il bilancio delle dieci partite del girone, dico che siamo andati oltre ogni più ottimistica previsione: osservando l’andamento settimanale del lavoro, ho notato qualità del gruppo dal punto di vista tecnico e umano, che poi sono state tradotte sul campo. Tuttavia, da domani inizia un altro campionato e noi dovremo subito pensare alla nostra prossima avversaria”. Che nei quarti dei play-off interni sarà la compagine abruzzese dell’Alba Adriatica.

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: