Dom. Mag 9th, 2021

Ordine del giorno per la riedizione dellamanifestazione Altrocioccolato

“Impegnare il sindaco Luciano Bacchetta, la giunta e le forze politiche a farsi promotori di ogni azione utile a difendere e sostenere la realizzazione della manifestazione ‘Altrocioccolato’ e ad agire in sede regionale affinché sia ripristinato Io stanziamento, in modo che la nostra città e la Regione stessa non abbiano a perdere una manifestazione che ha trovato nelle nostre piazze la sua sede naturale”.

E’ l’obiettivo dell’ordine del giorno a sostegno dell’evento firmato dai consiglieri Vincenzo Bucci (Castello Cambia), Marco Gasperi (Gruppo Misto), Andrea Lignani Marchesani (Fratelli d’Italia), Vittorio Morani (Psi), Nicola Morini (Tiferno Insieme), Mirko Pescari (Pd), Giovanni Procelli (La Sinistra), Cesare Sassolini (Forza Italia), Filippo Schiattelli (Civici per Città di Castello) e Gaetano Zucchini (Democratici per Città di Castello). Partendo dal fatto che “la Regione Umbria nel bilancio finanziario 2021-23 non ha ritenuto di rifinanziare la legge regionale 3/2007 a sostegno del commercio equo”, i consiglieri proponenti rilevano che “codesti fondi, pur essendo stati sempre minimi, sono essenziali, assieme a quelli stanziati dal nostro Comune, per la sopravvivenza di Altrocloccolato”.

“Un piccolo sforzo potrebbe preservare una manifestazione sociale e culturale di livello nazionale nel suo settore”, sostengono Bucci, Gasperi, Lignani Marchesani, Morani, Morini, Pescari, Procelli, Sassolini, Schiattelli e Zucchini, ricordando che “il nostro Comune ha sviluppato da otto anni una collaborazione con l’Associazione UmbriaEquoSohdale, diventandone partner essenziale nell’organizzazione della manifestazione”.

“Altrocloccolato ha dimostrato di portare nei suoi tre giorni di svolgimento migliaia di cittadini nel nostro centro storico, con evidenti e tangibili risvolti economici e turistici”, puntualizzano i firmatari dell’ordine del giorno, richiamando l’attenzione sui “principi di solidarietà internazionale che il commercio equo tenta di realizzare, riassumibili in quell’‘aiutiamo i poveri a casa loro’ che ufficialmente tutte le forze politiche sostengono”.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: