Dom. Mag 9th, 2021

Giunti (Forza Italia Sansepolcro) “cosa aspetta il governo a togliere, in questo periodo di pandemia l’obbligo di presentazione del DURC?”

Il Durc per i non addetti ai lavori, è richiesto a tutte le imprese, per:

-partecipare a gare di appalto indette da pubbliche amministrazioni;  gestire (in convenzione o concessione) 

servizi e attività per conto di enti pubblici; svolgere attività edilizie, anche per conto di privati, per le quali è 

richiesta la dichiarazione di inizio attività (Dia); ottenere l’attestazione di società organismi attestazione 

(Soa), che compiono verifiche  sull’affidabilità di chi esegui lavori pubblici; ottenere l’iscrizione all’albo dei 

fornitori; GODERE DI INCENTIVI, AGEVOLAZIONI E SOVVENZIONI OVE PREVISTI PER LEGGE.

Quindi se una ditta non ha  in regola in Durc, anche per una piccola cifra, non solo non lavora, ma 

nemmeno può ambire a prendere i ristori che gli servono almeno per sopravvivere.    La nostra 

politica nazionale deve intervenire quanto prima a modificare la normativa attuale per aiutare le imprese in difficoltà

Signori siamo in emergenza, ogni singolo atto può servire a salvare un tessuto economico oramai ridotto alla camera a gas.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: