Dom. Mag 9th, 2021

FCU: Annalisa Costa (CPS) “soddisfazione per quanto deciso in merito alla ferrovia da parte della seconda commissione del parlamentino umbro, ora speriamo che ci sia una svolta positiva”

“Ci fa piacere finalmente leggere che, dopo numerose lotte da parte dell’associazione il “Il mosaico” e a ruota del comitato che presiedo, siamo arrivati, si spera, ad una positiva risoluzione in Seconda commissione, della spinosa questione Fcu. La fumata bianca l’aspettiamo per fine mese, ma sicuramente ad oggi, è stata apprezzata, la collaborazione di molte persone che, grazie al treno che in questo caso ha fatto da vettore, ha visto unire persone con idee politiche diverse, le quali hanno saputo ascoltare finalmente le problematiche dei cittadini. Un plauso a Valerio Mancini e Michele Bettarelli, che davvero si sono impegnati agendo sul campo, ben conoscendo la situazione lacunosa in cui versa il trasporto nel nostro territorio.
Sono fiduciosa che il lavoro intrapreso dalla seconda commissione regionale, presieduta dal Cons. Valerio Mancini possa portare benefici ai tanti utenti che da anni pagano in prima persona i disservizi di Ferrovia Centrale Umbra. Il Comitato Pendolari Stufi ha sempre portato all’attenzione delle istituzioni le grosse problematiche di questa arteria ferroviaria che sono iniziate ben prima della chiusura del 2017 .

Oltre ad incontri istituzionali, abbiamo spesso portato proposte , che sono state sempre disattese con la solita frase “ma non è possibile.” Questo è successo con l’Assessore Chianella ma anche con l’attuale Assessore ai trasporti Regionali.

In merito alla proposta portata dall’Associazione ” Il Mosaico ” in Commissione, riteniamo, abbia il merito non di stravolgere l’attuale orario ferroviario, ma interviene sin da subito e non a fine lavori ,( su questo abbiamo paura visti i notevoli ritardi, non certo imputabili agli utenti), sui tempi di percorrenza e su fasce orarie .

Nella proposta abbiamo ravvisato due considerazioni di fondo, che noi condividiamo pienamente, e cioè quello di velocizzare da subito alcuni treni, soprattutto ascoltando le esigenze dei numerosi studenti universitari e/o lavoratori, prevedendo l’uso del treno e non di autobus sostitutivi e soprattutto le interconnessioni a Ponte S. Giovanni con Trenitalia sia verso Università e Ospedale Silvestrini sia verso Assisi Foligno Roma.

Riteniamo che questa proposta recepisca i nostri bisogni, senza aumentare i costi. Diremmo un cambio o un approccio pragmatico verso la risoluzione di bisogni dei cittadini.

Inoltre, siamo felici, che la nostra proposta ,sia stata recepita nella risoluzione e veda all’interno i Sindaci del territorio , che sono gli unici a poter esprimere le esigenze delle loro Comunità e forse più di altri hanno anche soluzioni che difficilmente possono essere recepite da persone che si definiscono tecnici.

Rimaniamo in attesa dell’approvazione della risoluzione e soprattutto il cambio di passo di questa Amministrazione Regionale, sperando che l’Altotevere possa finalmente interrompere l’isolamento dal resto dei territori regionali”.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: