Dom. Apr 18th, 2021

Covid-19 a Città di Castello Bacchetta: “Ieri 25 guariti, ma anche 18 nuovi positivi, un numero troppo alto che denota la circolazione intensa del virus. Da mercoledì 7 aprile scuole aperte”

Covid-19, dichiarazione del sindaco Luciano Bacchetta: “Ieri 25 guariti, ma anche 18 nuovi positivi, un numero troppo alto che denota la circolazione intensa del virus”. “Fondamentale una campagna di vaccinazione estesa e radicale, alla quale contribuirà il secondo punto vaccinale nella palestra dell’istituto Salviani, sperando che arrivi un’adeguata quantità di sieri”. Con l’assessore Cestini il sindaco conferma la riapertura di tutte le scuole fino alla prima media da mercoledì 7 aprile: “nei nidi comunali rientro nella massima sicurezza, tutto il personale è stato vaccinato”. “Domani on line e sulle tv regionali il concerto di Pasqua nella Pinacoteca comunale all’insegna dell’incontro tra Mozart e Raffaello: tentativo di dare normalità alla festività, con l’auspicio che sia l’ultima con la precarietà e le restrizioni attuali”.

“I dati di ieri ci parlano di 25 guariti, ma anche di 18 nuovi positivi”. Lo ha reso noto stamattina il sindaco Luciano Bacchetta, nel prendere atto di “un saldo ancora favorevole tra guarigioni e contagi”, ma anche di “un numero di nuovi positivi troppo alto, che continua a indicare una circolazione molto intensa del virus”. “Risulta evidente la necessità che la campagna di vaccinazione si dispieghi nella maniera più estesa e radicale possibile”, ha sostenuto il primo cittadino, nel ricordare “l’importante risultato dell’apertura ieri del secondo punto vaccinale nella palestra dell’istituto Ippolito Salviani, una sede molto ampia e funzionale nella quale speriamo arrivi un adeguato quantitativo di sieri”.

“Da oggi per tre giorni saremo in zona rossa, con disposizioni molto rigorose che invito tutti a rispettare, nella consapevolezza che si rendono necessarie di fronte a un virus che continua a diffondersi e richiede precauzioni”, ha sottolineato Bacchetta. “Nonostante questo si tenta faticosamente di tornare alla normalità”, ha osservato il sindaco, che insieme all’assessore alla Scuola Rossella Cestini ha confermato come “da mercoledì 7 aprile riapriranno anche a Città di Castello i servizi per l’infanzia, a partire dai nidi, le scuole primarie e torneranno in classe anche gli alunni della prima media”. “E’ un segnale importante, che permette anche di alleggerire i carichi familiari, ma che dovrà accompagnarsi al rispetto di tutte le precauzioni”, hanno puntualizzato Bacchetta e Cestini, nell’assicurare che “negli asili nido comunali, dove il personale è stato sottoposto a vaccinazione, il rientro dei bambini avverrà nella massima sicurezza”.

Il sindaco ha ricordato che domani, domenica 4 aprile, dalle ore 10,30, sui canali social del Comune di Città di Castello e sulle emittenti televisive regionali verrà trasmesso il concerto di Pasqua registrato Pinacoteca comunale dal Quintetto Mediterraneo, per iniziativa del maestro Fabio Battistelli. “Un bellissimo evento, con il suggestivo incontro tra la musica di Mozart e l’arte di Raffaello, che rappresenta il tentativo di dare una parvenza di normalità alla Pasqua, la seconda che viviamo in condizioni di grande precarietà e limitazioni personali, sperando sia l’ultima”, ha concluso Bacchetta.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: