Gio. Apr 15th, 2021

Verso le elezioni a Città di Castello: appello alle forze di centro sinistra di Castello Cambia “devono emergere le migliori forze in grado di fare scelte politiche amministrative forti e innovative, in grado aggredire i problemi post pandemia”

“C’è qualcosa di nuovo sotto il sole?

Già qualche mese fa Castello Cambia in vista delle imminenti elezioni amministrative lanciò un appello alle forze democratiche della città per verificare l’ipotesi di uno schieramento ampio che potesse offrire un cambio di passo per il futuro.

Sulla base di quell’appello si è costituito il Coordinamento del Cambiamento (Castello Cambia, 5 Stelle, La Sinistra, Europa Verde) e successivamente si è aperto il tavolo con tutte le altre forze che si riconoscono nei valori del centrosinistra.

La discussione in questo tavolo allargato è appena cominciata e l’esito non è ancora definito: occorre la forza e il coraggio di dare un forte segnale di novità nell’elaborazione del programma ed ancor di più nella scelta del candidato sindaco, con la consapevolezza che per quanto esistano differenze nel campo del centrosinistra queste non sono insanabili quanto lo sono quelle con le destre a trazione leghista che oggi governano la nostra Regione.

Nessuno ignora le differenti identità e le storie alternative, ma la crisi sociale, i cambiamenti climatici e le macerie che inevitabilmente la pandemia lascerà dietro di sé ci dicono che lo scenario che ci si presenterà nei prossimi cinque anni sarà uno scenario completamente nuovo. E che per questo bisogna attrezzarsi e fare in modo che emergano le migliori forze in grado di fare scelte politiche amministrative forti e innovative, capaci di aggredire gli enormi problemi economici e sociali che la nostra comunità avrà di fronte.

E’ di questi giorni la notizia che l’UMBRIA importa prodotti biologici per alcuni milioni di €uro, è quindi evidente la necessità di affrontare molte questioni, tra cui quella dell’ agricoltura, per determinare strategie e risorse , anche sulla base delle proposte di “Primavera 2021”, se vogliamo che il Recovery Plan , la transizione ecologica, il GREEN DEAL non rimangano parole vuote di significato.

Noi abbiamo l’ambizione di indicare un percorso di cambiamento, e a tutto il centrosinistra diciamo che occorre recuperare l’ambizione di mostrare una via nuova verso un futuro di cui essere fieri.
Quello che abbiamo detto e che ribadiamo è che ciò che unisce non è il passato, ma un programma per il futuro, ancora tutto da scrivere”.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: