Gio. Apr 15th, 2021

Città di Castello: Dieci case popolari in più grazie ai lavori dell’ater. Bassini “emergenza casa aggravata da covid, bene ma non basta”


Dieci alloggi popolari in più per Città di Castello: “Commentiamo molto positivamente questa decisione dell’Ater perché l’emergenza casa si è aggravata con il Covid e l’edilizia sociale era molto sottodimensionata anche prima rispetto alla domanda” dichiara Luciana Bassini, assessore alle Politiche sociali, commentando la notizia “Che Ater incrementerà il numero delle case popolari di dieci unità a Città di Castello, ristrutturando con un finanziamento di 150mila euro alcuni immobili che attualmente non potevano essere assegnati perché non a posto. Non sappiamo ancora di quali case si tratti ma siamo sicuri che sarà una cosa buona e aiuterà tante famiglie in difficoltà o in lista di attesa”.


Le case cosiddette popolari nel comune di Città di Castello sono circa 400, 350 dell’agenzia regionale Ater, che si occupa di edilizia pubblica, 50 circa di proprietà dell’Amministrazione. Tutti gli alloggi al momento occupati, compresi i 10 acquistati di recenti da Ater nella zona industriale.
“A fronte di 150 domande inevase, il monte-case nel comune di Città di Castello rimane non adeguato. Altre disponibilità sono naturalmente una boccata di ossigeno ma siamo consapevoli che sia necessario valutare soluzioni diverse e più definitive il disagio abitativo. Dal punto di vista degli strumenti il comune è a posto dopo il rinnovo di tutte le norme regolamentari che sono alla base di questo settore e la nomina della Commissione comunale.

L’auspicio è che i lavori inizino velocemente, dal momento che una precedente ricognizione indicano come non particolarmente complessi gli interventi di cui necessitano e che con altrettanta tempestività si possa procedere alla fase dell’assegnazione”.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: