Gio. Apr 22nd, 2021

Covid-19 a Città di Castello: Bacchetta “ieri 26 guariti a fronte di 24 nuovi positivi. Scuole chiuse, pronta nuova ordinanza per nidi. Evitare assembramenti nei parchi pubblici, controlli più intensi da parte delle forze dell’ordine”

“I dati di ieri sull’emergenza da Covid-19 ci indicano ancora una leggera prevalenza di persone guarite, 26, rispetto ai 24 nuovi positivi”. E’ quanto ha dichiarato il sindaco Luciano Bacchetta nel dare conto di “numeri che restano molto alti e rispecchiano la forte contagiosità delle varianti del Coronavirus, con percentuali considerevoli anche nel nostro territorio che inducono alla massima attenzione”. Il primo cittadino ha richiamato l’attenzione su alcuni fatti importanti, a partire dal ritorno dell’Umbria in zona arancione. “Non cambiano di molto le prescrizioni, le scuole di ordine e grado resteranno tutte chiuse anche a Città di Castello”, ha sottolineato Bacchetta, preannunciando l’emissione di “un’ordinanza per confermare ancora per una settimana nel nostro territorio la chiusura dei nidi in via precauzionale”. “I dati ci restituiscono l’evidenza di intere famiglie contagiate ed è molto possibile che la trasmissione avvenga attraverso fasce di età più giovani che in passato”, ha spiegato il sindaco. Bacchetta ha quindi rivolto un nuovo appello a evitare assembramenti parchi pubblici. “Continuano ad arrivarci segnalazioni, lamentele e proteste per l’eccessiva concentrazione di giovani nelle aree verdi pubbliche, che, seppur comprensibile, non è ammissibile, per cui i controlli delle forze dell’ordine saranno intensificati”, ha ammonito Bacchetta, invitando in particolare i genitori a fare attenzione al rispetto delle prescrizioni da parte dei figli. “Accogliamo con soddisfazione la buona notizia dell’avvio al Cva di Trestina delle vaccinazioni per il mondo della scuola, con le prime sessanta somministrazioni”, ha affermato il sindaco. “E’ un segnale molto importante di estensione a fasce di popolazione diverse dagli ultraottantenni della vaccinazione, che è l’unica soluzione efficace per arrestare il virus”, ha osservato Bacchetta, che ha concluso la comunicazione odierna rivolgendo “i complimenti e i migliori auspici di buon lavoro a Fabrizio Curcio, che è tornato a essere capo dipartimento della Protezione Civile, e un abbraccio ad Angelo Borrelli”. “Ringrazio con grade senso di amicizia e gratitudine Borrelli, che in questi anni abbiamo conosciuto a apprezzato per la grande qualità umana e professionale”, ha detto il sindaco, ricordandone, anche nelle vesti di presidente della Provincia di Perugia, “il grande impegno per le zone terremotate di Norcia, in particolare per la riapertura della locale scuola, che ha significato tanto per la comunità residente”.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: