Dom. Mar 7th, 2021

Covid-19 a Città di Castello: Bacchetta “ieri ben 28 guariti, a fronte di 6 nuovi positivi. Saldo attivo, che fa sperare in una discesa della curva”


“Oggi abbiamo diverse buone notizie, a partire dai dati di ieri relativi al Covid-19, che parlano di ben 28 guarigioni, il numero forse il più alto dall’inizio della pandemia, a fronte di soli sei nuovi positivi”. E’ l’aggiornamento odierno della situazione dell’emergenza da Covid-19 a Città di Castello fornito dal sindaco Luciano Bacchetta, che ha sottolineato come “il saldo attivo decisamente importante e significativo di oggi e quello di ieri delineino una tendenza che, se si consolidasse, potrebbe indicare l’inizio di un andamento discendente della curva del contagio nella nostra città, anche se la prudenza è d’obbligo”. “L’altra buona notizia che abbiamo è che il direttore dell’ospedale di Città di Castello Silvio Pasqui ci ha comunicato l’imminente avvio dei lavori di ripristino della viabilità e dei parcheggi del presidio sanitario”, ha aggiunto il sindaco, ricordando come “da diversi anni l’amministrazione comunale abbia sollecitato l’Usl Umbria 1 a sistemare l’area, che è molto frequentata dagli utenti”. “C’è un aggiornamento positivo anche per quanto riguarda gli uffici postali”, ha proseguito Bacchetta, nel dare conto della comunicazione con cui Poste Italiane ha informato l’amministrazione comunale tifernate che “anche per il mese di febbraio, cosi come nei mesi scorsi, l’azienda procederà all’erogazione anticipata dei ratei pensionistici dal 25 gennaio al 30 gennaio, al fine di rendere più agevole la riscossione per tutti i pensionati ed evitare assembramenti nell’attuale emergenza da Covid-19”. Il primo cittadino ha comunicato che per gli Uffici Postali aperti 6 giorni i percettori di pensione potranno presentarsi agli sportelli in base alla seguente programmazione per lettera alfabetica del cognome: dalla A alla B lunedì 25 gennaio; dalla C alla D martedì 26 gennaio; dalla E alla K mercoledì 27 gennaio; dalla L alla O giovedì 28 gennaio; dalla P alla R venerdì 29 gennaio e dalla S alla Z sabato mattina 30 gennaio. Per gli uffici postali abilitati al pagamento delle pensioni con aperture inferiori ai sei giorni verrà adottata una dinamica diversa, che potrà essere consultata sul sito aziendale http://www.poste.it o reperita attraverso il numero verde 800.00.33.22. “L’ultima bella notizia è la decisione molto importante presa dalla nostra partecipata Farmacie Tifernati di aderire al progetto della Regione Umbria per la rilevazione dell’antigene del Coronavirus mediante test rapidi, nell’ottica del rientro a scuola in sicurezza degli studenti e del personale docente e non docente previsto per lunedì 25 gennaio”, ha annunciato Bacchetta, che ha illustrato l’iniziativa insieme all’amministratore unico della società Valchiria Dò. “Farmacie Tifernati aderisce al progetto di testing promosso dalla Regione Umbria, che è su base volontaria e gratuita ed è riservato alla popolazione studentesca tra i 14 e i 19 anni, al personale docente e non docente, delle scuole secondarie di secondo grado dell’Umbria”, ha dichiarato Dò. “Le farmacie associate Assofarm hanno deciso di sottoscrivere un protocollo d’intesa con la Croce Rossa Regionale per la fornitura di quattro ambulatori medici mobili da posizionare in aree prossime alle farmacie e il personale che affiancherà l’operatore sanitario nell’esecuzione del test”, ha spiegato Dò, nel far presente che “i quattro ambulatori medici mobili saranno posizionati a Città di Castello, Perugia, Foligno e Terni e che a Città di Castello il testing verrà effettuato presso la farmacia comunale di via Biturgense a Cerbara”. “Lo screening prevede l’effettuazione di un autotest antigenico (nasale) rapido in autosomministrazione, che può essere eseguito gratuitamente una volta al mese, solo su appuntamento e previa compilazione del modulo di autocertificazione e del modulo per il consenso informato che saranno forniti dagli istituti scolastici”, ha chiarito l’amministratore unico di Farmacie Tifernati, che ha invitato a chiamare per la prenotazione il numero di telefono 075.8510075. “Al progetto saranno riservate le giornate di martedì, giovedì, sabato pomeriggio e domenica mattina e il servizio sarà fornito fino a giovedì 18 marzo, salvo il verificarsi di diverse condizioni epidemiologiche che ne determinino la proroga o l’anticipata interruzione”, ha puntualizzato Dò, nel dirsi “molto soddisfatta e orgogliosa che il personale delle Farmacie Tifernati, a cui va il mio ringraziamento, abbia immediatamente accettato, senza battere ciglio, di aderire a questa che ritengo una iniziativa molto valida”. “La speranza – ha concluso il sindaco Bacchetta – è che studenti e personale scolastico vengano adeguatamente informati e aderiscano il più possibile a questa opportunità, perché il rientro in sicurezza negli istituti è uno dei fattori decisivi nella battaglia al Covid-19”.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: