Dom. Mar 7th, 2021

Commissione controllo e garanzia a Città di Castello: Sassolini (F.I.) “ruolo che spetta alle minoranze, Bucci di fatto è nella maggioranza, si dimetta immediatamente!”

“E’ sconceratente quello che è successo ieri nel corso dell’elezione del nuovo presidente della commissione controllo e garanzia. La nomina di Vincenzo Bucci di Castello Cambia è stata una manovra anti democratica, posta in essere da alcuni partiti che compongono l’attuale maggioranza. Il ruolo, molto delicato, serve a far si che le minoranze possano controllare gli atti amministrativi emanati da chi governa la città, quindi spetta all’opposizione. Castello Cambia, ha già scelto da che parte stare avendo, a detta loro, chiuso un’accordo elettorale per le prossime amministartive con il PD. Questo per noi è inammissibile, personalemte se Bucci non si dimette, non parteciperò a nessuna riunione della commissione, non lo riconosco come presidente, non mi fido e pretendo che rassegni immediatamente le dimmissioni, da un incarico, che spetta di diritto ad un altro esponenete del parlamentino. Ci avviamo ad una fine consiliatura avvilente, forse la peggiore da quando siedo negli scranni del consiglio comunale”

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: