Lun. Mar 8th, 2021

Città di Castello piange la scomparsa di Giulio Cesare Cesarotti, figura storica che ha vissuto e amato la propria città”

Il sindaco Luciano Bacchetta ha espresso a nome della giunta e dell’amministrazione comunale “profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia dell’amico Giulio Cesare Cesarotti scomparso improvvisamente questa mattina”. “Giulio è stato per molti anni il presidente della Società rionale Prato, in gioventù è stato un calciatore del Città di Castello, per anni ha gestito un negozio di giocattoli e cartoleria a San Giacomo, come chi era bambino in quel periodo, tra cui il sottoscritto, ricorda benissimo”, ha sottolineato il sindaco. “E’ stato una figura storica di questa città, con un cognome, quello dei Cesarotti, che ha fatto la storia di Città di Castello, era nipote di Aspromonte Bucchi, è stato un simbolo importante della vita pubblica tifernate”, ha aggiunto Bacchetta, evidenziando: “non sempre le persone che fanno la storia finiscono in prima pagina sui giornali, ma la storia di Giulio Cesare Cesarotti è quella di un uomo che ha vissuto la sua città e l’ha amata, si è impegnato per essa in modo totalmente volontario, dando vita a una festa come quella delle Giornate dell’Artigianato Storico che per tantissimi anni ha caratterizzato il calendario delle iniziative di Città di Castello”. “A Giulio va un grande saluto ideale e un pensiero grato per tutto quello che ha fatto e ci ha dato nel corso di tutti questi anni”, ha concluso Bacchetta, nel rivolgere “un grande abbraccio alla moglie e alle figlie, al fratello, agli amici, ai componenti della Società Rionale Prato”.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: