Sab. Gen 16th, 2021

Covid-19 a Città di Castello: Bacchetta “auguri a tutti i tifernati di trascorrere un Natale sereno e felice all’insegna della fiducia e della responsabilità. Ieri ci sono stati 9 guariti e 15 nuovi positivi. Studenti a scuola dal 7 gennaio”


“Molti auguri a tutti i tifernati, con la speranza e l’auspicio di passare festività serene e felici, pensando a un 2021 che possa essere migliore di questo 2020”. E’ il messaggio della vigilia di Natale del sindaco Luciano Bacchetta, che nella consueta comunicazione sulla situazione dell’emergenza da Covid-19 ha rivolto ai propri concittadini l’incoraggiamento a “vivere il Natale all’insegna della fiducia e della responsabilità”. “Saranno festività anomale perché vengono in un momento particolare, visto che siamo in Zona Rossa, e quindi dovranno essere vissute in casa, in famiglia, evitando spostamenti, se non necessari, e adottando tutti gli accorgimenti che ci permettano di vivere in sicurezza questo periodo”, ha sottolineato il sindaco, richiamando l’attenzione sul fatto che “la circolazione del virus è molto intensa, per cui dovremo rispettare rigorosamente le prescrizioni ed essere prudenti”. “Nella giornata di ieri abbiamo avuto infatti 15 nuovi positivi e nove persone guarite”, ha puntualizzato Bacchetta, nel rimarcare come “si confermi il trend non buono di questa ultima settimana, con un numero di positivi molto alto e superiore alle persone che guariscono”. “Il nostro primo pensiero deve andare a chi soffre”, ha evidenziato il sindaco, che ha rivolto un augurio sentito agli otto tifernati che sono ricoverati in ospedale, di cui due in terapia intensiva Covid, “con la speranza che escano presto da questa situazione difficile”. Bacchetta ha quindi rivolto un auspicio particolare anche a tutti gli studenti, in particolare a quelli delle scuole superiori che torneranno in classe il 7 gennaio. “Il rientro sarò all’inizio del 50 per cento dei ragazzi per poi salire”, ha spiegato il sindaco, che ha augurato ai giovani “un ritorno veloce alla normalità pre-Covid”. “Un auspicio questo – ha precisato Bacchetta – che si estende a tutta la nostra comunità, perché l’emergenza da Covid non è solo sanitaria, ma anche economica, sociale e umana”. “Facciamo questo ulteriore sforzo di rispettare tutte le prescrizioni, sperando che sia utile e che ci si prospetti un Natale 2021 migliore di questo”, ha concluso il sindaco.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: