Sab. Feb 27th, 2021

Cittadini per Sansepolcro “la città vive anche grazie allo spirito d’iniziativa e di solidarietà delle imprese del Borgo”

 L’attuale emergenza sanitaria, con le conseguenti restrizioni, ha impattato pesantemente sui  comportamenti e lo stile di vita delle persone e ha reso drammatica la già critica situazione della nostra economia: molte imprese hanno dovuto chiudere o, quantomeno, ridurre fortemente la loro attività. Per questo motivoun forte plauso e un doveroso ringraziamento vanno fatti ai commercianti e agli imprenditori di Sansepolcro che hanno saputo reinventare il loro modo di lavorare organizzandosi, dove è stato possibile, con l’asporto e le consegne a domicilio. In tal modo, non solo hanno garantito un importante servizio alla Città, ma hanno anche creato un clima migliore, più disteso e di speranza.

La categoria non si è fatta prendere dalla rassegnazione, ma, dando prova di carattere, ha dimostrato desiderio e volontà di ripartire per superare le gravi difficoltà. La crisi anzi, come spesso accade, ha ridestato  creatività, spirito d’iniziativa e di collaborazione solidale tra le imprese, le associazioni e l’Amministrazione. L’arricchimento dell’offerta di prodotti natalizi confezionati insieme da ditte, che normalmente si fanno concorrenza, e il “contest” “Vetrine di Natale”ne sono un esempio.

Quest’ultimo è un vero e proprio concorso che ripropone alle persone e alle famiglie la tradizione religiosa popolare del “fare il presepe”avvalendosi anche della collaborazione dei “social”. La risposta dei cittadini non è mancata: più di cinquanta presepi sono in mostra nelle vetrine del corso e per le vie del Centro e le belle creazioni dei Borghesi verranno pubblicate nei siti dei “social” per essere votate.

C’è da augurarsi, pertanto, che le famiglie premino le belle iniziative proposte, anche effettuando i loro acquisti natalizi “in loco”, in modo da ridare ossigeno e vita alle nostre imprese.

Nell’occasione il movimento civico “Cittadini per Sansepolcro”augura un buon Natale alla cittadinanza e a tutte le categorie economiche locali impegnate nell’affrontare questo momento così difficile.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: