Dom. Gen 24th, 2021

Baglioni (Lega Città di Castello): “Bucci e Arcaleni farebbero bene a tacere: vaneggiamenti diffamatori nei confronti della Lega”

“Il delirio degli esponenti di Castello Cambia, privo di qualsiasi reale riscontro, è diffamatorio nei confronti della Lega: talvolta – ha dichiarato il consigliere della Lega Giorgio Baglioni – è più conveniente un silenzio che nasconde un’incerta stoltezza piuttosto che uno sproloquio che allontana ogni dubbio. Bucci e Arcaleni stanno tentando di abbassare il dibattito politico a becero chiacchiericcio: non è certo diffondendo falsità sugli avversari che si contribuisce al bene di Città di Castello. La Lega nasce come un movimento trasversale, libero da ogni ideologia – ha rimarcato Baglioni – noi viviamo il territorio, ascoltiamo le esigenze dei cittadini e ogni nostra iniziativa è finalizzata esclusivamente a migliorare le prospettive di futuro della nostra città. La vuota retorica di Castello Cambia, che associa la Lega al fascismo, testimonia non solo la totale mancanza di senno dei suoi esponenti ma anche la loro scarsità di contenuti. Il prossimo anno i tifernati saranno chiamati a scegliere la nuova amministrazione comunale – ha ricordato il consigliere della Lega – la nostra è una proposta concreta, che alle battaglie di Castello Cambia per la parità di genere, contrappone la tutela delle famiglie italiane, la sicurezza cittadina, il lavoro, il made in Italy e la produzione locale. Se per Bucci e Arcaleni la priorità è una legge sullo sport che prevede l’utilizzo di soldi pubblici, tramite le coopertaive, per pagare l’attività sportiva a chi arriva clandestinamente nel nostro Paese, noi siamo orgogliosi di essere un’alternativa che privilegerà di certo tutt’altre tematiche. Castello Cambia ha anche asserito che la Lega non fa opposizione, amenità che è prontamente smentita da fatti concreti: dal 2016 ad oggi il nostro movimento ha registrato un crescendo di consensi a livello nazionale e locale. Questo a dimostrazione che i cittadini appoggiano il nostro operato e le nostre battaglie: non a caso difatti se i tre Governatori col più alto indice di gradimento sono tutti della Lega. Se Castello Cambia vorrà allearsi con chi ha distrutto le infrastrutture in Altotevere contribuendo a isolare sempre più il nostro territorio o con coloro che si sono macchiati del vergognoso scandalo che ha coinvolto la sanità regionale, se ne assumerà la responsabilità al cospetto della cittadinanza – ha concluso Baglioni – la Lega non scenderà a compromessi in nome del potere e si batterà senza riserve a tutela dei tifernati”.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: