Sab. Gen 23rd, 2021

Covid-19 a Città di Castello: Bacchetta “ieri 2 guariti e 4 nuovi positivi, ma registriamo purtroppo anche il decesso di un nostro concittadino”


“I dati di ieri che ci ha comunicato l’Usl Umbria 1 parlano di quattro nuovi positivi al Covid-19 e di due guariti”. E’ quanto ha dichiarato stamattina il sindaco Luciano Bacchetta, osservando come “i numeri bassi confermino comunque l’andamento del recente periodo, dal quale emerge un elemento importante, ovvero la diminuzione complessiva, piuttosto forte, del numero dei positivi a Città di Castello, che si attesta attorno alle 150 persone”. “Sono otto i tifernati ricoverati per Covid all’ospedale di Città di Castello, di cui uno in terapia intensiva, purtroppo abbiamo avuto il decesso di un concittadino”, ha aggiunto Bacchetta, che ha sottolineato: “ogni persona che muore è un grande dispiacere, rivolgiamo alla famiglia le nostre condoglianze ed esprimiamo la nostra profonda vicinanza”. “A Città di Castello abbiamo avuto in questa seconda fase meno deceduti della prima, ma il numero delle persone scomparse in Umbria è particolarmente rilevante”, ha evidenziato il sindaco, che ha puntualizzato: “dovremo capire dopo le festività natalizie e dopo la riapertura delle scuole cosa accadrà, soprattutto se la terza ondata si verificherà o meno”. “A fine gennaio ci sarà il vaccino, che nella prima fase verrà somministrato a sanitari e anziani ricoverati nelle Rsa, poi verrà esteso con la prospettiva, a quanto ci viene detto, di avere fra maggio e giugno un campione di persone vaccinate molto ampio, che, se non comporterà l’immunità di gregge, garantirà una sostanziale messa in sicurezza della popolazione”, ha spiegato il primo cittadino, non nascondendo la preoccupazione che “una terza ondata possa mettere in ginocchio la nostra economia, già duramente provata dal lockdown della prima fase e dalle restrizioni di questa seconda fase, oltre a causare problemi per la salute di tutti”. Bacchetta ha annunciato che “da oggi sono stati riaperti gli uffici dei Servizi Demografici, che erano stati chiusi per la positività di una persona dipendente, alla quale auguriamo una pronta guarigione”. “I test effettuati hanno dato esito tranquillizzante e l’attività è ripresa in condizioni normali”, ha chiarito il sindaco, che ha detto: “ringraziamo i nostri dipendenti per il grande senso civico dimostrato anche in questa fase, tornando subito al lavoro, in condizioni non facilissime magari dal punto di vista psicologico, ma con la volontà di continuare a garantire i servizi al pubblico che ha prevalso su ogni altro tipo di preoccupazione”. “Un bel segnale – ha commentato Bacchetta – i dipendenti comunali dei Servizi Demografici hanno dimostrato un grande senso di responsabilità che mi piace sottolineare”. Il sindaco ha quindi informato che “si stanno completando i lavori di installazione dell’illuminazione natalizia del centro storico”. “Oltre alle vie e alle piazze tradizionalmente addobbate, è stata già completata l’illuminazione di via XI Settembre e ora si provvederà anche a via San Florido, perché ci piace pensare che in un’annata complicata come questa tutto il centro storico possa dare un segnale di vita e di speranza, offrendo attraverso le luminarie un contributo all’espressione di quella volontà di ripartenza che tutti dobbiamo avere”. In conclusione Bacchetta ha ricordato che “domenica prossima, condizioni meteorologiche permettendo, si svolgerà la bella iniziativa delle scuole di Castello Danza, con l’esibizione sotto l’albero di Natale di piazza Matteotti che era stata programmata per la festa dell’Immacolata Concezione e che è stata rinviata per il maltempo”. “Mi dicono che l’albero di Natale stia raccogliendo molti consensi e mi fa piacere, perché c’è stato un grande impegno del Comune per garantire anche quest’anno addobbi in linea con il passato, nonostante le difficoltà economiche e il fatto che i commercianti non abbiano potuto partecipare alla spesa per motivi che comprendiamo e condividiamo”, ha aggiunto il sindaco, ringraziando di nuovo la società rionale San Giacomo che “sua sponte, ha voluto contribuire all’illuminazione natalizia del quartiere”.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: