Sab. Gen 23rd, 2021

Covid-19 a Città di Castello: Bacchetta “ieri 6 guariti e 5 nuovi positivi. Andamento costante in questo periodo”


“I dati di ieri riferiscono cinque nuovi casi di positività in isolamento contumaciale domiciliare e di sei persone guarite”. E’ quanto ha comunicato stamattina il sindaco Luciano Bacchetta, confermando “un andamento che da venti giorni vede sempre meno nuovi positivi e sempre più guariti, con un totale complessivo di casi nella nostra città che si è molto ridotto e speriamo arrivi ai minimi termini in tempi brevi”. “C’è da notare che in questa seconda ondata sia stata contagiata una quantità di persone giovani e giovanissime molto superiore alla prima, per cui nonostante un numero complessivo di casi molto elevato, seppur nettamente inferiore alla generalità delle città umbre, abbiamo avuto percentualmente meno ricoveri e anche meno persone decedute, alle cui famiglie rinnoviamo le nostre sentite condoglianze”, ha osservato il primo cittadino, che ha aggiornato a “otto il numero dei tifernati ricoverati nel reparto Covid del nostro ospedale, mentre è solo una la persona che si trova in terapia intensiva”. “A tutti – ha detto il sindaco – vanno i nostri auguri di pronta guarigione, in particolare al nostro concittadino in terapia intensiva che sta combattendo la battaglia più difficile, da cui speriamo possa uscire vincitore quanto prima”. “Questa sera uscirà il decreto della presidente Tesei che seguirà le indicazioni del Governo nazionale date ieri dal presidente del Consiglio e che potrà essere solo ulteriormente limitativo, con provvedimenti più drastici, nel caso, rispetto alle norme di prudenza che ci vengono imposte a livello nazionale per contrastare il Covid”, ha sottolineato Bacchetta, che ha commentato: “le nuove norme nazionali sono abbastanza rigide, non fanno piacere specie in periodi come le festività natalizie, quando la limitazione della libertà personale diventa particolarmente sgradevole, ma cercheremo di passare comunque un buon Natale e l’amministrazione comunale farà la propria parte per rendere migliore possibile questo fine anno molto anomalo”. “Dovremo usare un po’ di fantasia, di speranza e di entusiasmo, pensando che l’anomalia di queste festività resterà nel nostro ricordo come un unicum della nostra vita”, ha sostenuto il sindaco, facendo riferimento anche all’arrivo a inizio 2021 del vaccino, “che – ha detto – dobbiamo pensare sarà assolutamente sicuro, al di là di polemiche e perplessità”. “Se i vaccini saranno efficaci e saranno di massa il Covid verrà sconfitto, ci lasceremo così alle spalle un periodo incredibile della nostra vita, che nessuno avrebbe mai immaginato di dover vivere”, ha concluso Bacchetta.
CDCNOT/20/12/04/COMINLINEA/515/MB

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: