Mar. Gen 19th, 2021

Andrea Lignani Marchesani: ” per Città di Castello 235270 euro in buoni spesa dal decreto ristori ter: occorrono bandi celeri e una modalità di erogazione diversa dal drive through al Centro servizi”

“Altri 235270 euro in buoni spesa sono stati previsti dal decreto ristori ter per i nuclei familiari in difficoltà economica per l’emergenza Covid a Città di Castello. Scontato che occorrano bandi celeri con criteri trasparenti ai fini di una veloce erogazione in un momento in cui l’emergenza economica è anco più grave che nel mese di marzo; ma è importante trovare un modo differente di distribuzione dei medesimi alla luce di una oggettivamente differente situazione logistica ed epidemiologica. Rimane invariato il punto di vista del sottoscritto dalla necessità di garantire riservatezza ai beneficiari cosa nemmeno lontanamente prevista dal drive-through al Centro servizi di Cerbara. Ma oggettivamente la necessità di una soluzione diversa è determinata dall’occupazione di quello spazio dall’erogazione dei tamponi. Non vorremmo che la mancanza di un lock down totale fosse il pretesto per un “pellegrinaggio” negli uffici comunali con una presenza causale di qualche assessore di turno. Se per questioni di salute pubblica è chiuso in presenza il Consiglio comunale analogamente non si possono fare assembramenti in Comune che oltre a minare la sicurezza dei dipendenti e dei beneficiari affosserebbero definitivamente la riservatezza dei soggetti bisognosi. Si dovrebbe privilegiare la via telematica e, in mancanza di questa, una consegna a domicilio attraverso apposite organizzazioni di volontariato. All’uopo è stata presentata un’interrogazione in data odierna”.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: