Sab. Mar 6th, 2021

Coronanavirus a Città di Castello: Bacchetta “ieri 12 guariti e 3 nuovi positivi”


“I dati di ieri dell’Usl Umbria 1 parlano di 12 persone guarite e di tre nuovi positivi”. E’ il riscontro numerico comunicato stamattina dal sindaco Luciano Bacchetta, che ha preso atto “di un segnale buono, seppur circoscritto, per quanto riguarda i nuovi casi di contagio, rispetto ai giorni precedenti nei quali il numero era stato comunque consistente”. “E’ un buon auspicio, anche se per affermare che ci sia una inversione di tendenza la diminuzione delle persone positive deve essere consolidata nell’arco dei giorni”, ha precisato il primo cittadino. “Nell’ospedale di Città di Castello sono attualmente 12 i tifernati ricoverati, 11 nel reparto Covid e uno in terapia intensiva”, ha detto Bacchetta, che ha rivolto a tutti “gli auguri di pronta guarigione” e “una particolare vicinanza alla persona che si trova in terapia intensiva”. “Al momento a Città di Castello l’attuale tipologia di Covid, con un numero molto alto di persone che guariscono e la maggior parte dei contagiati in isolamento domiciliare, ci consente di poter affrontare l’emergenza in maniera abbastanza efficace dal punto di vista organizzativo, soprattutto guardando alla disponibilità di posti all’ospedale”, ha osservato Bacchetta. Il sindaco ha, quindi, aggiornato a “319 il dato delle persone che si trovano attualmente in isolamento precauzionale, che non sono positive ma hanno avuto contatti con persone positive”. “La direttrice del Distretto Alto Tevere dell’Usl Umbria 1 Daniela Felicioni ci ha comunicato che domani finalmente sarà operativo nel parcheggio del Centro Servizi il nuovo ‘drive through’ per i tamponi che sostituisce quello attivato in via Vasari”, ha annunciato Bacchetta, che ha ringraziato “tutti coloro che si sono impegnati per questo importante risultato per conto dell’Usl Umbria 1, del Comune e di Sogepu, compresi i membri della Protezione Civile e del volontariato cittadino che hanno dato il loro contributo al raggiungimento dell’obiettivo”. “I lavori erano partiti all’inizio della scorsa settimana e in tempi molto brevi è stato possibile attivare un presidio per l’effettuazione dei tamponi che offre la superficie ampia, e anche ben servita dalla superstrada, necessaria per questo servizio, che non era più possibile continuare a mantenere in via Vasari per l’elevato numero di persone che lo frequentavano e che intasavano con le auto la viabilità e il parcheggio del quartiere, rendendo problematica la convivenza con i residenti, oltre che l’effettuazione delle prestazioni sanitarie”, ha evidenziato il sindaco. “La nuova sede del Centro Servizi permetterà di offrire un buon servizio ai cittadini”, ha commentato Bacchetta. “Siamo ora in attesa di conoscere gli sviluppi riguardanti le future prescrizioni per contenere la pandemia, capire se l’Umbria resterà regione arancione o tornerà gialla e che tipo di normative verranno applicate sotto il periodo natalizio”, ha concluso il sindaco, chiarendo: “noi ci atteremo a tutte le disposizioni dei livelli regionali e nazionali”.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: