Lun. Mar 8th, 2021

Covid19: aiuti ed emergenza a Bissighin (Burkina Faso), l’impegno di Tamat nel Sahel

Tamat NGO è da anni presente con proprie sedi e propri collaboratori nel Sahel, Burkina Faso e Mali. Stiamo concludendo ed iniziando progetti di cooperazione internazionale per contrastare l’insicurezza alimentare e per creare opportunità di formazione e lavoro in campo agricolo e nel settore dell’artigianato.Lo straordinario rapporto costruito nel tempo con partner e soggetti istituzionali e della società locali con i quali stiamo lavorando ci permette di dire che la situazione dell’area, già messa duramente a prova da terrorismo e instabilità politica, è oggi ancora più difficile a causa dello scoppio della pandemia.

Per questo, anche grazie al progetto “RASAD” (Reti d’acquisto per la Sicurezza Alimentare con il supporto della Diaspora Burkinabé d’Italia – AID 10912), progetto finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) e dall’8×1000 della Chiesa Valdese Evangelica Italiana, ci stiamo mettendo a disposizione delle comunità locali per intervenire su emergenza Covid19 ed aiuti alimentari. Attualmente lo stiamo facendo in Burkina Faso, precisamente a Ouagadougou, a partire dal quartiere di Besseghin.

Ci stiamo insomma mobilitando con le nostre risorse e le nostre competenze per contrastare la diffusione del Covid19 e le sue ricadute sociali, portando ed offrendo il nostro contributo alle comunità più colpite. Dopo anni di lavoro per contrastare l’insicurezza alimentare e costruire occasioni di lavoro, siamo convinti che per non fermare le nostre attività di progetto in Sahel a supporto delle istituzioni nazionali e decentrate, oggi più come mai sia decisivo lavorare ed impegnarsi in azioni di solidarietà concreta per le popolazioni del Sahel. Noi ci siamo.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: