Lun. Nov 30th, 2020

Festa del patrono in tempo di Covid: Bacchetta “buon san Florido a tutti i tifernati, fondamentale vivere la solennità nel rispetto delle regole. Ieri 7 guariti e 8 positivi”

“Buon San Florido a tutti, oggi la solennità religiosa più cara ai tifernati sarà vissuta in modo diverso, per il doveroso rispetto delle prescrizioni finalizzate al contenimento della pandemia in atto, ma non per questo sarà meno importante”. E’ il messaggio che il sindaco Luciano Bacchetta ha rivolto stamattina ai propri concittadini dalla scalinata della cattedrale di Città di Castello, luogo scelto per l’abituale comunicazione sui dati dell’emergenza da Covid-19 quale simbolico omaggio ai patroni che oggi vengono festeggiati dalla comunità locale. “I numeri di ieri sarebbero rassicuranti – ha detto il primo cittadino – perché indicano una sostanziale tenuta della nostra città nell’attuale fase di emergenza che sembra essere la più acuta: ci sono stati, infatti, 8 nuovi positivi, ma ben 7 guariti”. “Dobbiamo però assolutamente tenere alta la guardia, perché viviamo in un contesto regionale molto complesso, nel quale il numero di positività è molto alto e purtroppo anche il numero di deceduti”, ha sottolineato Bacchetta, nell’evidenziare come anche la solennità odierna ricordi che è necessario tenere molto presenti le prescrizioni per il contenimento del Covid-19. “Il Pontificale di San Florido sarà organizzato in maniera diversa – ha spiegato il sindaco – perché con l’ausilio anche della protezione civile verranno rispettate tutte le indicazioni anti-Covid, con il contingentamento delle presenze dei fedeli nella cattedrale e l’osservanza delle norme sul distanziamento e l’uso delle mascherina, in modo che questa ricorrenza così cara ai tifernati possa essere celebrata in condizioni di massima sicurezza”. “A quanto dicono gli esperti siamo nella fase di massima espansione del Covid, con rischi di trasmissione molto forti e l’attenzione deve essere massima, per cui vivere questa festività così importante per la nostra città nel modo migliore possibile – ha puntualizzato Bacchetta – significa avere la consapevolezza che è fondamentale continuare a rispettare le prescrizioni, ma soprattutto che in questo momento, al di là di tutte le norme e i divieti, quello che conta davvero è l’autoresponsabilità nei comportamenti”. “Mantenere il distanziamento sociale e indossare le mascherine chiama in causa il senso civico dei cittadini, perché se è vero che l’apporto delle forze dell’ordine è fondamentale e decisivo per assicurare il rispetto delle prescrizioni, è ancora più importante che ci sia autoresponsabilità da parte di ognuno di noi, perché il Covid si batte attraverso una presa di coscienza personale”, ha sottolineato il sindaco.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: