Mer. Ott 21st, 2020

Sanità in Valtiberina Toscana: Rivi (Lega) “ospedale di Sansepolcro privo di terapie intensive, criticità non prorogabile”

“Pandemia o meno, è inaccettabile che l’ospedale di vallata, non abbia nessuna terapia intensiva. Il nosocomio di Sansepolcro ha un pronto soccorso, che serve per analizzare i casi che si presentano nel corso della giornata, quelli più gravi sono gestiti tramite le unità del 118, in caso di pazienti con sintomatologie da codice rosso, vengono trasportati al San Donato di Arezzo. Sono sincero non capisco per quale motivo, avendo Città di Castello a soli 15 chilometri dalla nostra città, non si possa optare in casi di vera necessità, per un ricovero nella vicina Umbria. E’ una questione di buonsenso, siamo un comune di frontiera, forse i politici di Firenze non conoscono il territorio, in tal caso lancio un invito al neo assessore alla sanità, di recarsi nel comprensorio valtiberino, per toccare con mano quali sono le reali esigenze dei nostri concittadini”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: