Mar. Ott 20th, 2020

Dal 5 ottobre a San Giustino nuovo servizio di raccolta differenziata per 11 mila cittadini

Un milione di euro di investimento, 11 mila cittadini coinvolti pari a 6 mila utenze domestiche e non domestiche, 30 mila contenitori consegnati, oltre 2 mila persone presenti ai 16 incontri pubblici organizzati con i residenti in un mese.
Sono i numeri del nuovo servizio di raccolta differenziata “porta a porta” dei rifiuti che il Comune di San Giustino applicherà da lunedì 5 ottobre in tutto il territorio con la gestione di Sogepu.
In attuazione delle previsioni del Piano del Sub-Ambito 1 dell’Auri per la gestione integrata dei rifiuti, per la prima volta in Alta Valle del Tevere sarà applicato un sistema integrale di separazione a domicilio dei materiali, attraverso cinque contenitori per la raccolta della frazione secca-indifferenziata, dell’umido-organico, della carta e del cartone, della plastica, del vetro e delle lattine, che saranno ritirati settimanalmente dagli operatori di Sogepu, nel rispetto di tutte le disposizioni per il contenimento dell’emergenza da Covid-19.
L’obiettivo è di raggiungere la quota del 72 per cento che la Regione Umbria ha indicato per il 2020, migliorando contestualmente l’efficienza dei servizi e la sostenibilità ambientale.
“Come amministrazione comunale abbiamo investito con convinzione in un progetto che consentirà alla comunità di San Giustino di voltare pagina nella raccolta differenziata e di allinearsi agli standard di efficienza più elevati nella gestione dei rifiuti, senza alcun costo aggiuntivo per i cittadini”, dichiarano il sindaco Paolo Fratini e il vice sindaco con delega all’Ambiente Elisa Mancini, che sottolineano come “la grande attenzione della collettività, che ringraziamo per aver partecipato in maniera davvero numerosa agli incontri pubblici organizzati in tutto il territorio insieme a Sogepu per illustrare le nuove modalità di separazione dei materiali, abbia testimoniato senso civico e disponibilità che saranno un valore aggiunto per l’efficacia del servizio”.
In concomitanza con l’attivazione del nuovo modello di raccolta differenziata spariranno i cassonetti stradali per il conferimento di plastica, vetro e lattine, rifiuto indifferenziato, che Sogepu ritirerà in tutto il territorio comunale.
I cittadini potranno continuare a usufruire dei contenitori per pile esauste e per i medicinali scaduti che saranno a disposizione nei punti di raccolta dislocati nelle diverse zone del territorio comunale, mentre Sogepu consegnerà in comodato gratuito agli utenti che ne faranno richiesta cassonetti per il conferimento del verde proveniente dalla manutenzione di orti e giardini e per il conferimento di pannolini e pannoloni. A chiamata sarà garantito gratuitamente il servizio di ritiro a domicilio degli ingombranti e di potature di grandi volumi.
“L’attivazione del nuovo servizio di raccolta differenziata a San Giustino segna una ulteriore crescita nella capacità progettuale, organizzativa e gestionale dell’azienda, che opera in 17 comuni dell’Alta Valle del Tevere e del Sub Ambito 3 dell’Auri e attraverso gli investimenti sostenuti è un fattore di tenuta del sistema regionale, grazie a una impiantistica che garantisce l’autosufficienza del comprensorio dell’Alta Umbria”, commenta l’amministratore unico di Sogepu Cristian Goracci, nell’evidenziare come “l’opportuna scelta del Comune di abbinare la consegna a domicilio dei contenitori con l’organizzazione di incontri pubblici nel territorio abbia facilitato la comunicazione agli utenti delle nuove modalità di ritiro a domicilio dei materiali e abbia permesso di recepire le esigenze della collettività”.
Seguendo le indicazioni contenute nei depliant informativi consegnati insieme ai contenitori per i rifiuti, i cittadini saranno tenuti a esporre i cassonetti rispettando i giorni e gli orari indicati nel calendario di ritiro a domicilio, che prevede per le utenze domestiche due passaggi settimanali per il rifiuto umido-organico e uno per frazione secca-indifferenziata, carta e cartone, plastica, mentre vetro e lattine saranno raccolti a cadenza quindicinale. Laddove i materiali non venissero conferiti secondo le disposizioni, i contenitori non verranno ritirati e verrà lasciato un avviso.
Per informazioni sui servizi, richieste di fornitura dei contenitori e comunicazioni, Sogepu è a disposizione dei cittadini ai seguenti recapiti: 800.132152 (Numero verde), 348.6415231 (Whatsapp), ecosportello@sogepu.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: