Gio. Ott 29th, 2020

Coronavirus fase tre: Bacchetta: “e’ risultata positiva una signora residente a Sansepolcro, ma domiciliata a Cittá di Castello”. “Chiederemo un incontro a busitalia perché non ci siano margini di rischio per i ragazzi che vanno a scuola, mentre alle poste servono orari per evitare assembramenti”.

“Abbiamo una nuova positività al Covid-19, una signora piuttosto giovane che risiede a Sansepolcro, ma è domiciliata a Città di Castello, per cui viene considerata tra i casi del nostro territorio comunale”. Lo ha annunciato oggi il sindaco, che ha precisato come “le persone residenti a Città di Castello positive al Covid-19 continuino pertanto a essere 11, a cui si aggiunge quest’ultimo caso che tecnicamente viene conteggiato nel nostro territorio comunale”. “A questa signora, come a tutti gli altri – ha aggiunto il primo cittadino – auguriamo una pronta guarigione, con la speranza che già nei prossimi giorni possano arrivare notizie confortanti, visto che tra gli 11 positivi residenti a Città di Castello vi sono situazioni piuttosto incoraggianti”. Il sindaco ha, quindi, evidenziato che l’amministrazione comunale si muoverà per affrontare alcune questioni che sono state segnalate. “Chiederemo un incontro all’amministratore di Busitalia, perché il problema del trasporto scolastico mi sembra stia emergendo come la criticità più grande, se è vero che nei pullman i distanziamenti pare non siano garantiti a dovere, per cui potrebbero esserci margini di rischio per i ragazzi che vanno o tornano da scuola”, ha sottolineato il primo cittadino, rimarcando che “tutto quello che è possibile fare per evitare difficoltà e rischi ipotetici dii nuovi contagi va fatto”. “E’ importante anche anche gli uffici postali garantiscano orari di ricevimento del pubblico forse un po’ diversi, siano più elastici per evitare assembramenti, perché ci sono criticità, mi dicono, in particolare alla Madonna del Latte, dove si creano spesso lunghe file”, ha precisato il sindaco, che ha osservato: “le problematiche nell’organizzazione del lavoro rispetto alle prescrizioni legate al Covid ci sono per tutti, però ritengo indispensabile ridurre il disagio dei cittadini il più possibile, visto poi viviamo in una situazione particolarmente complessa e difficile, quindi credo che una limatura all’attuale situazione vada data”. Il primo cittadino ha poi rassicurato sullo svolgimento del concerto di stasera di Vinicio Capossela, nell’ambito della 53^ edizione del Festival delle Nazioni. “Quest’anno il Festival delle Nazioni si è svolto comprensibilmente in forma ridotta, vista l’emergenza, ma comunque è stato effettuato con un buon successo – ha detto il primo cittadoino – e per questa serata che conclude idealmente la manifestazione gli organizzatori hanno rispettato rigorosamente le normative e le prescrizioni, quanto a numero di ingressi limitato e distanziamento tra spettatori, per cui speriamo di poter vivere una bella serata in serenità, senza che nessuno corra rischi”. A questo proposito il primo cittadino ha ricordato come “le iniziative musicali e artistiche pubbliche che ci sono state nella nostra città nel corso di questi mesi siano state tutte all’insegna del rispetto delle norme”. “Di questo – ha concluso il sindaco – voglio ringraziare non solo chi materialmente le ha organizzate, ma anche i cittadini che si sono comportati in maniera assolutamente ineccepibile”.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: