Mar. Ott 27th, 2020

La Lega ribadisce il no al mega pollaio di Petrelle

Anche la Lega al fianco del comitato di Petrelle per dire No al mega pollaio che potrebbe trovare realizzazione accanto al cimitero cittadino. A scendere in campo a fianco dei cittadini che questo pomeriggio hanno manifestato la loro contrarietà di fronte al palazzo comunale, il segretario della Lega Città di Castello Giorgio Baglioni: “Gia’ due anni fa la Lega, grazie all’intervento dell’On Riccardo Augusto Marchetti, riuscí a scongiurare la realizzazione di questo grande pollaio che conterrà circa 30 mila polli. Lo abbiamo fatto una volta, siamo pronti a farlo di nuovo perché un allevamento intensivo di quelle dimensioni crea, inevitabilmente, gravi danni ambientali all’intero territorio se si pensa, addirittura, che per alcuni studi la pollina é nociva, danni irreversibili anche al turismo, alla salute e alla sicurezza pubblica considerato i cattivi odori che si diffonderebbero e il continuo via vai di mezzi di trasporto pesanti che animerebbero la piccola frazione tifernate. Nella sua storia politica la Lega – precisa Baglioni – è sempre stato un movimento nato e cresciuto a fianco dei cittadini e degli imprenditori, in più di un’occasione anche qui in Umbria ci siamo schierati in difesa dei posti di lavoro e ad oggi non rinneghiamo di certo la nostra natura ma considerato l’impatto ambientale e i grossi rischi a cui l’intera frazione verrebbe esposta, chiediamo con insistenza, all’azienda marchigiana che vorrebbe imporsi sulla comunità di Petrelle, di trovare un’altra zona dove costruire l’allevamento magari anche meglio servita dal punto di vista infrastrutturale, perché un territorio ricco come l’ Alto Tevere deve essere tutelato e non certo sfruttato” Foto: Giorgio Baglioni

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: