Dom. Ott 25th, 2020

Vigili del fuoco Città di Castello: consegnata, dal prefetto, l’onoreficenza di Cavaliere al Merito della Repubblica a Massimo Vescarelli

Il Prefetto di Perugia, Armando Gradone ha consegnato nei giorni scorsi, presso il comando provinciale dei Vigili del Fuoco, l’onoreficenza di Cavaliere al Merito della Repubblica a Massimo Vescarelli, fino al 29 Maggio 2019 Capo Reparto Esperto del Distaccamento tifernate. “I vigili del Fuoco – ha precisato il sindaco Luciano Bacchetta – sono un vero e proprio fiore all’occhiello della nostra società e assieme a tutte le altre forze dell’ordine sempre a fianco della cittadinanza. Un vero e proprio vanto per tutti noi. La meritata onorificenza conferita a Vescarelli premia tutto il corpo e la persona, da sempre esempio di professionalità, altruismo e dedizione al lavoro che abbiamo potuto toccare con mano negli anni in cui ha condotto il capo Distaccamento di Città di Castello ora sotto la guida altrettanto professionale ed esperta di Giuseppe Gennatiempo. Grazie”.
Massimo Vescarelli, terminato il periodo militare 1978, dopo sette anni ha preso servizio come vigile del fuoco presso il Distaccamento di Città di Castello nel marzo del 1985. È il 1997 quando per breve periodo presta servizio presso il comando di Ancona e nello stesso anno rientra in Umbria per prestare soccorso alle popolazioni colpite dal terremoto. Rientrato effettivo come caposquadra di Città di Castello, nel 2010 ha rivestito il ruolo di capo distaccamento, per poi concludere passando come capo reparto esperto nel 2014. Da capo distaccamento ha fortemente voluto che venisse intitolata la sede al vigile, Antonio Ceccarelli, prematuramente scomparso. Nonostante i numerosi interventi di routine Vescarelli può vantare con orgoglio un prezioso ricordo: l’elogio da parte del capo del corpo nazionale, anno 2010, per il salvataggio di una donna caduta nel fiume Tevere e rianimata.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: