Lun. Set 28th, 2020

Quote iscrizioni mense e trasporti, Tofanelli replica a Lignani

“Ringrazio il Consigliere Lignani, per le sue dichiarazioni, riguardo i costi di iscrizione al servizio mensa e trasporti. Il consigliere,  dimentica, che questa amministrazione ha mantenuto bloccate le tariffe delle mense evitando pure di applicare circa  il 2% di indice Istat relativo al costo della vita. Non solo, ma stiamo restituendo anche tutte le quote a quelle famiglie che per il lockdown non hanno potuto usufruire del servizio.” E’ quanto dichiarato dall’assessore al Bilancio, Vincenzo Tofanelli in risposta alle dichiarazioni del capogruppo Fdi, Andrea Lignani Marchesani e ad una specifica interrogazione.”Inoltre, ricordo a Lignani l’impegno dell’amministrazione comunale che con risorse proprie, copre  una parte dei costi del servizio mense, rendendo economicamente accessibile alle famiglie un servizio di qualità. Enorme risulta poi – prosegue Tofanelli – l’impegno economico di questa amministrazione, anche nel trasporto scolastico, dove sempre con risorse proprie, il comune copre gran parte del costo complessivo, riducendo  sensibilmente  il contributo delle famiglie. Quello che Lignani chiama balzello, è invece il fiore all’occhiello di questa amministrazione, con un servizio distribuito su un territorio enorme, un servizio puntuale e di prossimità, davanti ogni abitazione, esempio per molti comuni a livello nazionale. Per tale servizio restano sempre in vigore forme di riduzione per le famiglie numerose, ed esonero o ulteriore sostegno per quelle in difficoltà economica. Ma una domanda al consigliere Lignani su cosa stia facendo la Regione dove il suo partito è molto rappresentato, sulla pressione fiscale verso i cittadini umbri, tifernati inclusi. In particolare, ci spieghi perché non è stata prevista alcuna riduzione sul Bollo Auto, sulle accise dei carburanti, sull’ IRAP (imposta regionale sulle attività produttive), sull’addizionale regionale, perché hanno preteso dal nostro comune lo stesso canone di contribuzione del trasporto pubblico di 270 mila euro, nonostante la riduzione delle corse durante il Lockdown. Comunque ben venga questa interrogazione che ci consentirà di confrontarci, visto che durante il dibattito di approvazione del bilancio preventivo il consigliere Lignani ha  abbandonato l’aula , agitando polli di gomma, evitando il confronto e la discussione su argomenti che oggi in modo  pretestuoso prova a riproporre”, conclude Tofanelli. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: