Mar. Set 29th, 2020

Pallavolo Città di Castello: Radici e Marra “Qui per un progetto importante!”

Sorrisi, entusiasmo e grande voglia di fare. Andrea Radici e Davide Marra hanno dato il via alla stagione del Città di Castello Pallavolo, griffato Job Italia, in una presentazione svoltasi nel cuore di Città di Castello, grazie all’ospitalità di Bar Roma. Due graditi ritorni per due persone, allenatore ed atleta, che hanno lasciato il segno nella storia del maggior sport cittadino, quello che ha raggiunto la massima serie e che vuole tornare non solo ad essere momento di aggregazione per la città ma anche luogo e fonte di divertimento e, perché no, di vittorie.

Andrea Radici, coordinatore dell’area tecnica ha dapprima ringraziato la società e chi ha tenuto in vita il progetto pallavolo di alto livello a Città di Castello:”Il legame fra la città, la sua gente e la pallavolo maschile è uno dei nostri punti di forza e per questo abbiamo scelto questa location, perché un atleta di alto livello ed un campione come Davide Marra merita l’applauso di tutti.  Tutti i dirigenti degli scorsi anni meritano un ringraziamento per aver tenuto in vita il progetto di pallavolo ad alto livello nonché un importante settore giovanile. Il consiglio di amministrazione della società ha dato a me, a Marco Bartolini e Massimo Calogeri, grazie alla presenza insostituibile del direttore sportivo Antonello Cardellini, il mandato di riorganizzare la gestione sportiva e con tutte le forze cercheremo di lavorare per questo. La presenza al mio fianco di Davide Marra, un campione, ci fa pensare di aver cominciato bene e di essere sulla strada giusta per garantire spettacolo a tutti quelli che ci verranno a sostenere”. L’assessore allo sport del Comune di Città di Castello, Massimo Massetti, presente assieme al consigliere regionale Andrea Lignani Marchesani, ha sottolineato come l’amministrazione comunale sia sempre stat vicina al mondo della pallavolo che ha dato lustro alla città a livello nazionale ma che è anche un grande luogo di aggregazione sociale per i giovani. E’ chiaro che per ora i protocolli sanitari legati al Covid-19 non consentono determinate attività ma staremo a vedere cosa succederà nelle prossime settimane”.

Davide Marra era visibilmente emozionato perché per lui tornare a Città di Castello “significa tornare nella città da cui è partita la sua esperienza as alto livello, con questa società e con queste persone, Radici e Bartolini in primis, che per me sono degli amici. Città di Castello mi ha dato davvero tanto, in particolare la possibilità di entrare in quel mondo che sognavo fin da bambino, quello della pallavolo ad alto livello. Ricordo con grande gioia l’anno della promozione in A2 del 2008, raggiunta con un gruppo meraviglioso e al termine di una cavalcata trionfale. Tornare qui significa per me lavorare con delle persone a cui voglio bene, con cui ho condiviso tanto, a partire da Andrea Radici e Marco Bartolini. La loro presenza mi ha spinto ad accettare questo progetto al quale mi dedicherò con grande entusiasmo”. Infine Andrea Radici ha sottolineato che il progetto sportivo è un po’ più avanti di quello organizzativo societario, le cui linee verranno presentate lunedì prossimo, in un altro incontro stampa che si terrà in piazza Matteotti presso il bar Talamelli. In quella sede ci sarà la possibilità di conoscere anche il nuovo alzatore titolare della Job Italia Città di Castello di serie B maschile, Thomas Ramberti, proveniente dal Lagonegro di A2, e di riabbracciare Alessandro Franceschini, che ha ceduto a Davide Marra la fascia di capitano, e Filippo Fuganti Pedoni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: