Mer. Lug 28th, 2021

Blocco erogazione dei rimborsi ed emolumenti spettanti agli amministratori: mozione del consigliere del Psi, Filippo Schiattelli

Nella mozione Schiattelli chiede alla giunta e consiglio “di impegnarsi a far sì che nel più breve tempo possibile siano, di qui a venire, per un congruo periodo da me individuato fino alla fine di dicembre 2020, bloccate le erogazioni di compensi, rimborsi ed emolumenti spettanti a Consiglieri Comunali, Assessori, Presidente del Consiglio e Vicesindaco nella misura almeno del 50% del totale di attuale competenza; che le suddette somme siano accantonate con vincolo di destinazione, da definirsi in seguito alle valutazioni di apposita commissione di Programmazione Economica, al fine di impiegarle in soluzioni concrete a diretto beneficio della nostra Comunità Cittadina.” “Il punto in cui siamo arrivati – precisa Schiattelli – è figlio di chi eravamo ma dove andremo dipende interamente da chi scegliamo di essere oggi”. Schiattelli fa riferimento ai tragici eventi cagionati dall’esecrabile Virus Covid-19 che “non ha risparmiato il nostro amato territorio e le cui conseguenze negative nessuno; nel mondo ad oggi può dirsi in grado di quantificare nel dettaglio in termini di salute, economici, sociali, ancorché temporali. “Avendo apprezzato le numerose e concrete manifestazioni di solidarietà, altruismo, generosità che i nostri Concittadini hanno saputo esprimere in questi giorni e che mi sento in dovere di ringraziare e ricambiare per quanto mi è possibile ed un pensiero speciale corre verso coloro i quali hanno pagato con il prezzo più alto questa battaglia: e come non ammirare e ringraziare chi ogni giorno mette a repentaglio la propria vita per combattere questo subdolo nemico, ognuno per le proprie competenze”. “Sono fermamente convinto – prosegue Schiattelli – che per il bene della nostra città l’amministrazione locale debba essere svolta con il massimo impegno e quindi salvo la figura del Sindaco, per ovvi motivi, gli altri amministratori debbano assolvere il loro ruolo politico senza che tale incarico rappresenti la propria principale o persino unica fonte di reddito. Avendo questo Consiglio Comunale già disposto dal suo insediamento che compensi e rimborsi fossero quantificati in base a criteri di contenimento; avendo noi amministratori insieme già effettuato una simbolica donazione in denaro per fronteggiare l’emergenza, ritengo – conclude Filippo Schiattelli – sia giunto il tempo di fare ancora di più, anche a fronte delle ulteriori ristrettezze economiche e sacrifici che dovremo affrontare tutti assieme da cittadini e che forse potremo essere utili al nostro Paese come esempio da seguire su scala Nazionale”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *