Mar. Ago 3rd, 2021

Castello cambia: “bilancio 2020: trovare risorse per sostenere cittadini e imprese”

“L’analisi della situazione emergenziale richiede uno sforzo significativo nella direzione del sostegno a famiglie imprese. Per questo proponiamo che per il 2020 vengano riviste le tariffe della nettezza urbana con una decurtazione del 20% e l’esenzione per i mesi di chiusura per le categorie colpite dai provvedimenti; di riportare l’IRPF Comunale 2020 alle aliquote per fasce del 2018, mantenendo la quota esente ad Euro 15.000, dopo che lo scorso anno questa amministrazione l’aveva portata al livello massimo; di esentare dalla TOSAP, alla riapertura, bar ristoranti che usufruiscono del suolo pubblico; annullare il pagamento per i servizi comunali sospesi (trasposto scolastico, asili, mense ecc.).
Sempre a proposito di servizi, chiediamo inoltre che questo Comune agisca presso la Regione e le aziende dei trasporti pubblici affinchè si “restituisca” quanto versato dalle famiglie con gli abbonamenti annuali degli studenti: da marzo a giugno 2020 nessuno di loro ha potuto usufruire del servizio. Questo potrebbe quindi essere restituito sottoforma di sconto (riteniamo plausibile un 30%) sull’abbonamento annuale del prossimo anno scolastico.
L’emergenza “Coronavirus” ha determinato un nuovo scenario sociale, politico e amministrativo provocando cambiamenti epocali con riflessi sull’economia e sui comportamenti collettivi ed individuali. I provvedimenti emanati hanno inciso profondamente sugli equilibri di sistema con effetti a tutti i livelli: pubblici, privati, familiari e individuali, generando forti difficoltà a istituzioni, categorie e famiglie.
Ciò implica che il livello istituzionale operi con capacità progettuali e finanziarie, per quanto gli compete, e le risorse disponibili vengano temperate a sostenere le difficoltà che tutti saranno costretti ad affrontare per rilanciare il sistema industriale e dei servizi, per garantire la ripresa produttiva in grado di mantenere la capacità occupazionale e di reddito, alle famiglie e alle persone, specialmente le più bisognose.
Per questo, come gruppo consiliare di Castello Cambia, riteniamo che anche il nostro Comune debba impegnarsi in un’azione di governo efficace, con le capacità e le risorse disponibili in risposta alle difficoltà dei cittadini. In questo senso, l’elaborazione del bilancio di previsione 2020 deve essere l’occasione di un’accurata ricerca sulle voci di entrate e uscite, per liberare risorse da destinare a politiche innovative verso i vari settori sociali e di servizio alla cittadinanza.
Dall’analisi del bilancio possiamo pensare di agire su alcuni fronti, come i tagli da effettuare: chiediamo che si verifichi fin da ora il progetto di fattibilità di tutte le manifestazioni programmate, come la Mostra del Cavallo, Festival delle Nazioni ecc, e si prevedano stanziamenti direttamente proporzionali a quanto verrà fatto; il corrispettivo delle iniziative, o parti di esse, che non verranno realizzate, lo si destini ad abbassare i prelievi fiscali e le tasse. Occorre una verifica dei costi della partecipata Polisport, vista la chiusura del servizio per alcuni mesi, con la messa in cassa integrazione dei dipendenti.
Chiediamo una verifica delle capacità finanziarie di SO.GE.PU. oltre i 300.000 euro di attivo del bilancio. Si ritiene che questa Società abbia la possibilità di mettere a disposizione della collettività risorse importanti derivate dalle politiche di gestione della discarica di Belladanza, bene di proprietà comunale. Negli ultimi tre anni, l’autorizzazione della nuova discarica ha comportato un conferimento di circa 300.000 tonnellate di rifiuti con un ricavo complessivo superiore ai 16milioni di euro. Se il conferimento dei rifiuti a Belladanza è da considerarsi straordinario rispetto alla previsioni decennali, non possiamo, nell’emergenza che stiamo vivendo, non tener conto di questa capacità finanziaria che va oltre il servizio di gestione della raccolta dei rifiuti della città, che i cittadini e le imprese pagano profumatamente.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *