Ven. Dic 4th, 2020

Pietralunga: turismo, il Comune pensa a nuove strategie di promozione del territorio

Il Comune di Pietralunga sta lavorando a nuove strategie di promozione del territorio per rilanciare il turismo, a seguito dell’emergenza coronavirus. Per aiutare un settore duramente colpito e limitare i danni in termini economici, sempre salvaguardando la salute dei propri cittadini, le idee in campo dell’Amministrazione sono interessanti. Tra queste rientra la volontà di far ripartire le attività all’aria aperta in vista dell’arrivo della bella stagione. E’, infatti, in programma la pulizia dei sentieri per agevolare la ripresa degli sport, come trekking, cycling, ginnastica dolce, yoga, pilates e quanto altro si svolge a stretto contatto con la natura. Sono ancora in fase di sviluppo, invece, le proposte alternative per lo svolgimento di alcune manifestazioni caratterizzanti Pietralunga.
“Ci stiamo muovendo al fine di delineare una progettualità turistica facilmente attuabile in vista dell’imminente stagione estiva – spiega l’assessore al turismo Federica Radicchi -. Siamo un paese geograficamente svantaggiato per molti punti di vista, ma forse viste le norme di distanziamento e le prescrizioni anti contagio potremmo trarre dei benefici a livello turistico. La situazione di piena emergenza, ancora, non ci permette di indicare con precisione le modalità con le quali potremmo mettere in atto le nostre iniziative. In ogni caso, l’intenzione è di attingere dalle nostre risorse territoriali, culinarie e folkloristiche quante più idee possibili. Stiamo cercando di promuovere Pietralunga attraverso la pagina social del Comune con l’inaugurazione di un progetto-video ideato dall’amministrazione e realizzato dalla dott.ssa Elena Cantarini, nostra concittadina, dal titolo ‘Pietralunga da scoprire: storia tradizioni e natura’. L’intento è quello di esaltare le nostre tipicità, la semplicità delle tradizioni e dei valori che abbiamo protratto nel tempo, il tutto sullo sfondo della cornice naturale che ci circonda. Abbiamo zone perfette per delle passeggiate rilassanti immersi nel verde o, per i più sportivi, trekking e mountain bike. Nel bel mezzo della Pineta di Candeleto è possibile allenarsi con il percorso ginnico interamente in legno e strutturato a più livelli di difficoltà. In questi anni, molto apprezzata dai visitatori è stata anche la possibilità di vivere un ‘turismo esperienziale’, grazie ai numerosi tesori che la natura offre: tartufo, patata bianca, visciole e nocciole, solo per citarne alcuni. Per gli amanti dei prodotti tipici è possibile vivere la raccolta del tartufo e vederne la lavorazione. Stessa opportunità viene offerta per quanto riguarda la visciola e la nocciola con delle passeggiate appositamente organizzate e studiate, fino alla possibilità di assaggiare i prodotti finali come il liquore alle visciole, la crostata con marmellata alle visciole e la cioccolata spalmabile. E’ possibile vedere nei ristoranti e nelle trattorie la lavorazione della patata bianca e assaggiarla nei piatti tipici della tradizione, come gli gnocchi. Inoltre molte delle strutture ricettive pietralunghesi permettono al turista di vivere l’esperienza culinaria attraverso dei laboratori creati ad hoc in cui è possibile realizzare pane, pasta fatta a mano, torta al testo e molto altro. Ovviamente, appena sarà possibile le attività del posto torneranno ad offrire queste esperienze uniche per i visitatori. Pietralunga è un piccolo gioiello immerso nel verde che vale la pena di essere visitato e vissuto!”.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: