Ven. Dic 4th, 2020

Fase 2: Italia Viva San Giustino “l’Amministrazione si faccia carico, economicamente, della sanificazione e messa in sicurezza degli impianti sportivi del nostro Comune”

“La pandemia, è chiaro, cambierà per molto tempo le nostre abitudini tra queste, il modo di fare sport. E’ necessario, quindi, che l’amministrazione comunale di San Giustino, si faccia carico delle spese per la messa in sicurezza e sanificazione di tutti gli impianti sportivi del nostro territorio, in particolar modo pensiamo a quelle strutture che ospitano giovani atleti. I settori giovanili, sono un patrimonio da tutelare, per la funzione sociale che svolgono per l’intera comunità. Stiamo parlando di società che nel corso di decenni hanno dato la possibilità ai nostri ragazzi, alle nostre ragazze, di crescere coltivando valori importanti quali senso di appartenenza e rispetto delle regole. In tanti, hanno potuto svolgere un percorso di crescita fisica, potendo contare su educatori di livello, preparati e formati. Luoghi di aggregazione, dove oltre alla pratica sportiva si sono coltivate amicizie, molte famiglie hanno visto crescere i propri figli in ambienti sani, lontani da pericolose tentazioni. Pensiamo allo sport, come forma di prevenzione contro l’insorgenza di alcune patologie fisiche e psicologiche. Tutto questo oggi a causa della pandemia covid 19 rischia di scomparire o quantomeno, di subire un forte ridimensionamento. Le società sportive, si troveranno difronte a difficoltà economiche, difficili da superare. Si pensi a quanto sarà complicato reperire fondi economici legati alle sponsorizzazioni. Quante aziende, nel breve medio periodo, potranno confermare i contributi erogati in precedenza? Problemi economici ma non solo, ci saranno protocolli igienico sanitari estremamente rigidi da osservare, questo per garantire la totale sicurezza, di chi si troverà a praticare sport in luoghi e strutture comuni. Potrebbe essere obbligatorio sanificare gli ambienti prima e dopo ogni allenamento e per le gare di campionato. Questo comporterà un aggravio di costi, insostenibili per il comparto sportivo dilettantistico. Serve quindi un’azione forte da parte della Giunta presieduta da Paolo Fratini. In primo luogo, chiediamo che sia fatta quanto prima una ricognizione completa di tutti gli impianti, questo per capire quali strutture saranno idonee e in grado di adempiere alle disposizioni che saranno inserite nei nuovi decreti emanati dal Governo. Dopodichè, il Comune dovrà impegnarsi per contribuire economicamente, per i costi che dovranno essere sostenuti per consentire l’adeguamento alle normative facendosi carico, in prima istanza e come già anticipato in precedenza, delle spese relative alla sanificazione dei locali. Non dimentichiamoci poi, che dal 30 agosto 2020, ci sarà da trovare un nuovo gestore, per il pala volley di San Giustino e per la palestra di Selci Lama. Non serve ricordare, che tali strutture, sono a disposizione di staff tecnici e atleti che militano nei vari campionati di pallavolo, e che sono frequentate regolarmente dagli alunni degli istituti scolastici, per lezioni di educazione fisica”.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: