Mar. Dic 1st, 2020

Ad Anghiari arrivano i servizi in banda ultralarga, ma il sindaco Polcri scrive a Open Fiber : “Occorre accelerare ogni fase per una progressiva copertura su tutto il territorio della fibra ottica”

Al via la banda ultralarga ad Anghiari in modalità fibra rame, con una una velocità di connessione che arriverà fino a 200 Mbps. Ma il sindaco Alessandro Polcri chiede che si arrivi in tempi brevi anche alla seconda fase : “C’è bisogno di una connessione veloce per tutti, contiamo di attivare la iperfibra in tutto il territorio comunale per garantire un servizio eccellente a chi è costretto a lavorare in modalità smart e a studiare da casa – ha spiegato –, soprattutto in questa fase di grave emergenza per il Paese dove c’è bisogno di soddisfare la grande richiesta di connettività, ed è per questo che mi sono già mosso chiedendo un intervento tempestivo. Spero di avere presto una risposta con un cronoprogramma ben preciso “.

Ad oggi il 95% degli anghiaresi naviga utilizzando la adsl, ma grazie al programma “banda ultralarga” già dalle prossime ore sarà possibile accedere ad una velocità di navigazione di gran lunga superiore a quella oggi dichiarata dai singoli operatori . Tuttavia il potenziamento del servizio non riguarderà tutto il territorio, ma solo le abitazioni vicine ai cosiddetti “armadi” da dove partirà lo stoppino di rame fino all’abitazione dell’utente . “L’intervento a cui stiamo assistendo è senza dubbio importante, oltre il 50% degli anghiaresi vedrà aumentata la velocità di connessione in modo progressivo già dalla prossima settimana .

“Guardando all’ imminente seconda fase – ha poi spiegato Polcri – l’obiettivo condiviso con Open Fiber per la rete pubblica è quello di portare la fibra ottica ultra veloce direttamente negli edifici abilitando in prospettiva i servizi digitali che caratterizzano la “città intelligente”, come quelli per ottimizzare i trasporti, la mobilità urbana e la sicurezza o per monitorare l’ambiente con soluzioni di controllo della qualità dell’aria e delle aree verdi, oltre alla possibilità di allargare il campo delle offerte previste dai servizi di intrattenimento. Le imprese, inoltre, devono poter accedere al mondo delle soluzioni professionali, come la unified communication, la videosorveglianza in HD e i servizi di cloud computing aziendali”.

Per verificare la copertura e la velocità di ogni singola utenza, l’amministrazione comunale consiglia di contattare direttamente l’operatore telefonico.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: