Dom. Nov 29th, 2020

Caso della signora rumena all’interno delle stazione di Città di Castello: dura presa di posizione di Annalisa Costa (Presidente Comitato Pendolari Stufi)

“Leggo sulle pagine dei comprensori dell’Alta valle del Tevere la vicenda molto triste della Signora rumena che bivacca all’interno della stazione di Città di Castello.

Pongo davvero l’attenzione sul coraggio di personale e responsabili della stazione tifernate che hanno finalmente acceso l’obiettivo su questo problema dando voce a quelle problematiche che spesso i fruitori del servizio trasporto e pendolari sollevano ma che non vengono ascoltate e recepite.

Siamo nel 2020, il terzo millennio, in cui giorno dopo giorno si nota come i problemi non si riescono a risolvere.

Oggi è il turno della Signora rumena, in un periodo di piena emergenza per il COVID 19, che nonostante gli inviti soft da parte di dipendenti della biglietteria, parroci, servizi sociali e forze dell’ordine, continua il suo accampamento presso un luogo pubblico mettendo purtroppo a repentaglio le condizioni igienico-sanitarie di luogo e persone e in particolare il suo non rispetto di tutte le regole a cui ogni cittadino deve sottostare in questo periodo emergenziale.

Credo quindi che volente o nolente, si debba risolvere questo problema e, il duro momento che tutti stiamo attraversando,sia davvero da esempio o meglio da stimolo per incominciare a riorganizzare, oltre al servizio trasporti in generale, anche e soprattutto la sicurezza dei luoghi e delle stazioni su cui da anni ci si sta battendo ma che a quanto pare non si hanno avuti riscontri.

La Signora accampata a Città di Castello non deve diventare un numero come il Signore che da tempo si trova nella stazione di Trestina su cui il Comitato Pendolari Stufi aveva posto attenzione molto tempo fa…

Auspico quindi che voi gentili destinatari di questa mia comunicazione facciate al più presto qualcosa per risolvere la situazione indecente che fa notizia oggi, incominciando a pensare anche al prossimo futuro.
Lo slogan “andrà tutto bene”che campeggia in questi mesi, purtroppo, se si continua così, con la burocrazia e gli scarica barili, risulta essere solo una banale frase su un arcobaleno che di colorato non ha nulla!!!!!”

Annalisa Costa

Presidente Comitato Pendolari Stufi

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: