Ven. Nov 27th, 2020

Proroga Concorso fino al 1 maggio di #iorestoacasaedisegno.

Il Presidente Luca Secondi ed i Soci fondatori dell’Associazione di Volontariato I Fiori di Lillà informano tutti i cittadini della decisione di prorogare il Concorso #iorestoacasaedisegno fino a venerdì 1 maggio p.v. La scelta è motivata dall’ampissima e sorprendente partecipazione dei bambini e delle loro famiglie ad un Concorso nato per gioco e per affrontare in maniera serena la complessa emergenza sanitaria e sociale in cui ci troviamo. L’attenzione dell’Associazione al mondo dei più piccoli si è rinnovata ancora una volta lanciando il Concorso #iorestoacasaedisegno lo scorso 26 marzo, che all’oggi ha visto talmente tanta partecipazione che, dato anche il rinnovo delle restrizioni nazionali, ci è parso necessario quanto piacevole prolungarne la durata. Restano invariate le condizioni di partecipazione al Concorso, che potrete trovare illustrate nel dettaglio nella nostra pagina ufficiale Facebook e nel nostro sito: possono partecipare bambini da 0 a 10 anni, mamme in dolce attesa e genitori di neonati, inviando un solo disegno a tema libero all’indirizzo email dell’Associazione ifioridililla@libero.it realizzato in questi giorni nei quali siamo ancora tutti costretti a casa. Ogni bambino compreso nella fascia di età indicata potrà inviare il disegno indicando nella mail i seguenti dati: Nome, Cognome ed età (nel rispetto totale delle normative di privacy), località di residenza, classe e scuola di appartenenza, oltre ad un contatto telefonico in caso di vittoria. Vi anticipiamo che la scelta sarà davvero complessa, perché le decine di disegni arrivati finora sono davvero delle creazioni artistiche e di vera simpatia... Per questo chiudere a giorni la gioviale competizione ci pareva davvero una scelta restrittiva! Concludiamo ricordando che il Concorso vuole essere non soltanto un modo carino, solidale ed affettuoso per mostrare vicinanza ai più piccoli e tenerli con un motivo in più serenamente impegnati nel difficile momento storico che stiamo vivendo, ma anche un invito per tutti a stare a casa fino alla fine dell’emergenza e a seguire le regole che vengono impartite dalle autorità, nonostante il periodo delle Festività Pasquali cui ci stiamo avviando.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: