Mar. Dic 1st, 2020

Il Prg inviato alla regione per la pubblicazione sul Bur. Il ringraziamento a Calderini, dirigente urbanistica in pensione

Inviato alla Regione Umbria per la pubblicazione sul BUR, il Bollettino regionale, il piano regolatore di Città di Castello, approvato dal consiglio comunale nel gennaio scorso che con questo ultimo passo formale conclude il suo percorso. “Siamo in un’emergenza sanitaria davanti alla quale tutto va in secondo piano” dichiarano il sindaco tifernate Luciano Bacchetta e l’assessore all’Urbanistica Rossella Cestini “ma quando finirà, dovremmo essere in grado di recuperare il tempo perduto e ripartire con maggiore capacità di reazione. Quindi è necessario che in questo intervallo di molte attività operative, ciò che può progredire lo faccia. Pensiamo che sia importante dire ai tanti cittadini, imprenditori, professionisti interessati che il piano regolatore sarà presto pubblicato e che le sue prescrizioni diventeranno effettive a tutti i livelli. Per quanto riguarda il piano acustico prevediamo di inviarlo tra circa 15 giorni perché compia il medesimo iter. La trasmissione ufficiale del prg è avvenuta in realtà il 31 marzo in ideale collegamento con l’ultimo giorno di servizio del dirigente del’Urbanistica Federico Calderini che è andato in pensione e che ha seguito tutto il percorso del piano fin da quando ha mosso i primi passi. Cogliamo questa occasione per ringraziarlo della sua professionalità e disponibilità nei lunghi anni di lavoro in Comune e in particolare per l’operazione della variante generale che ha richiesto un impegno su molti fronti, non solo tecnici e operativi. Insieme al dirigente ringraziamo gli uffici del comune e l’Equipe di Piano, coordinata dall’architetto Francesco Nigro, non solo per il risultato del prg ma anche per avere portato a termine l’adeguamento del piano alle disposizioni del consiglio anche in questo periodo di smark working, di lavoro a domicilio, intervendo da remoto su programmi e documenti molto complessi”.

“L’efficacia del PRG-parte operativa inizierà dalla data di pubblicazione nel BUR della delibera di approvazione che si stima possa avvenire entro le prossime due settimane e che comunque comunicheremo tempestivamente”.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: