Mer. Ago 4th, 2021

L’ingegno unito alla Capacita” realizzativa. L’ aiuto di un’azienda Tifernate

Da sempre li contraddistingue tanto ingegno e capacita’ di gestione e realizzazione di progetti legati all’azienda avviata diversi anni fa dal padre, ma dal padre hanno preso anche “l’essere disponibili” nei confronti degli altri, nel tempo tanto materiale a supporto di progetti di svariate Associazioni Sociali e Sportive del territorio.

Oggi, Marco e Luca CASCIARRI della LITOCOLOR di Citta’ di Castello, Azienda all’avanguardia nel progettare e produrre articoli necessari per la comunicazione e non solo hanno pensato: come possiamo aiutare chi ha veramente bisogno in questo momento e soprattutto chi.

Venerdì scorso  – di primo mattino – hanno iniziato a “sporcare dei fogli” con degli schizzi che piano piano sono diventati un vero e proprio disegno tecnico, nel primo pomeriggio hanno realizzato un paio di campioni da sottoporre a chi ne poteva avere bisogno e soprattutto in caso il prodotto fosse stato “accettato”  a chi affidarlo per la distribuzione; materiale consegnato ad un responsabile della Croce Bianca che dopo pochissime ore (dietro confronto e valutazione con il personale ospedaliero) ne ha “certificato” Bonta’ e Necessita’

Due notti, quella di Sabato e Domenica, e circa 500 visiere utilissime per gli operatori sanitari sono state donate da Litocolor a chi gia’ le ha distribuite e le sta distribuendo (Croce Bianca e Protezione Civile).

“Visiere realizzate in PET ultracristallino abbinato a particolari in polipropilene – confidano all’unisono i fratelli Casciarri – siamo proprio contenti di questo risultato e del fatto che.. ma non ne avevamo dubbi.. potesse essere ben accetto da coloro che in questo momento sono in prima linea: addetti sanitari e non solo. La nostra e’ un’azienda non grandissima  – concludono i Casciarri – ma ci abbiamo, ci stiamo mettendo e sempre ci metteremo inventiva, capacita’ e Cuore”

Segnaliamo che Litocolor ha gia’ brevettato l’articolo e che sta’ continuando la produzione con l’intento di poter mandare piu’ pezzi possibili anche in quelle zone d’Italia ora veramente in difficolta’.

Ga.Po

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *