Mer. Giu 16th, 2021

Mario Mancini “chiamo la USL per mia madre malata ma nessuno mi risponde”

È un dovere, quando un privato cittadino ci chiama in causa, promuovere attraverso i canali di informazione di cui si è responsabili dare voce a qualsiasi forma di protesta o “denuncia” di eventuali disservizi che coinvolgano la cosa pubblica, per questo motivo accogliamo con favore l’accorato appello di Mario Mancini, sperando che questo serva a risolvere il problema che si trova ad affrontare e autore di questo post su Facebook che, per dovere di cronaca, pubblichiamo integralmente “Forse non vi interessa o spero, visto che spesso vi spendete come servizio pubblico o a favore di esso, si. In particolare il Sindaco. È da questa stamattina che chiamo due numeri USL dati da loro” ci scrive Mancini “ per la precisione il punto di ascolto di San Giustino 0758569605 e il centro trasfusionale dell’ospedale 0758509613” mi accade spesso che malgrado l’appuntamento non vengano a casa, come previsto” prosegue Mancini “ mia madre necessità del controllo (così detto salvavita) dell’INR, nessun problema, sbaglia chi fa ma potrebbero almeno rispondere al telefono, quando vi scrivo sono le 13:00 e non sono riuscito a contattare nessuno, a San Giustino il telefono risulta occupato e quando richiama TIM, perchè libero, suona dieci volte poi entra il Fax. A Città di Castello manco si “grullano”. Vogliamo fare qualcosa? Se chiamo la USL” conclude Mancini “penso e credo che lo si faccia perché se ne ha bisogno!!!”. Il dovere ci obbliga di dare voce a chi versa in difficoltà, giriamo la palla al Sindaco Fratini, sicuri che farà luce al più presto su una questione estremamente delicata.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *