Mer. Giu 16th, 2021

Caso Umbra Acque: il PD chiede chiarezza. Corbucci “riduttivo “sostenere solo la protesta dei cittadini”

“Le vicissitudini che stanno vivendo gli Umbertidesi in merito al servizio idrico sono per noi più che comprensibili, dovute sia all’aumento che alla rimodulazione delle tariffe passando per i disservizi giustamente segnalati e legati al ricevimento dello sportello locale. Ma leggiamo al tempo stesso con stupore (e soprattutto con ironia) che i soliti improvvisati cercano come sempre l’escamotage per ergersi a paladini del popolo. Saremmo curiosi di sapere come ha votato il Comune di Umbertide all’assemblea dell’Auri, la sede opportuna dove riportare concretamente e senza mistificazioni la vera problematica. Anzi, ci chiediamo più maliziosamente se piuttosto abbia pensato a partecipare e che cosa abbia detto in quella sede l’Amministrazione leghista! Avrà rispettato quel tanto agognato quanto tradito motto del “Prima gli Umbertidesi”? Il problema è purtroppo reale e non di certo può essere, come sempre da un anno a questa parte, considerato un manifesto elettorale da tirare fuori nei momenti più opportuni, specialmente quelli di crisi politica. Soprattutto quando si parla di una questione che va a gravare in maniera diretta sulle famiglie medie e quelle più in difficoltà, le stesse che la Lega e Co. hanno provveduto a vessare ulteriormente con lo scellerato raddoppio dell’addizionale comunale IRPEF previsto nel bilancio comunale. Non servono quindi parole al vento o comunicati dove si dice tutto e niente contemporaneamente. Serve un interesse vero e concreto dell’Amministrazione nel tavolo di discussione al fine di ribadire la netta contrarietà alle scelte che penalizzano quei cittadini che consumano meno acqua e che ragionano quindi anche in termini di risparmio e di lotta allo spreco.”
 
Filippo Corbucci (Consigliere comunale): “Per un partito che ‘amministra’ la nostra città mi sembra un po’ riduttivo soltanto “sostenere la protesta dei cittadini”. Bella e curiosa anche la tattica di uscire sui giornali ‘amici’ con titoli del tipo: “Il sindaco scrive alla direzione di Umbra Acque”. Tutto qui? I leghisti si vendono come paladini del popolo, facendo ‘governo’ e ‘opposizione’. La Lega si infiamma per circostanze e questioni che dovrebbe risolvere, e non ‘cavalcare’ come quando amministravano (bene o male) altri. La farsa continua.. purtroppo..che dispiacere ..”

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *