Dom. Ott 25th, 2020

Andrea Lignani Marchesani  (FDI) “Settecentomila euro di multe nel 2019 nel bilancio comunale: un obiettivo vergognosamente definito raggiungibile dall’Assessore al bilancio”

“Stridono pesantemente le impostazioni dell’organo politico con gli indirizzi del nuovo Comandante della Polizia Municipale. In audizione il Dottor Orlando ha fatto una programmazione di lungo periodo finalizzando le risorse umane disponibili a un impiego sul campo anche ai fini della repressione dei reati. Meno ufficio e più strada e, come obiettivo di lungo periodo , dopo adeguata formazione e sensibilizzazione l’armamento della Polizia urbana finalmente non più considerato un tabù ideologico. Solo apparentemente le indicazioni di bilancio sono coerenti con questa impostazione “di strada”. Ogni anno infatti si fissano obiettivi mai raggiunti per le multe nei bilanci preventivi ai fini di una maggiore flessibilità di bilancio. Quest’anno una cifra mai prima prevista, settecentomila euro, è stata giudicata dall’Assessore in Commissione assolutamente raggiungibile ma non grazie all’utilizzo sul campo della Polizia Urbana che il Comandante ha ben diversamente inquadrato bensì con l’installazione di varchi elettronici in Centro storico. Di fatto non si rilancia ma si finisce di assassinare la parte antica della Città con residenti, commercianti e avventori alle prese, quando va bene, con appesantimenti burocratici e quando va male con l’ennesima vessazione pecuniaria. Si ricorda che  la nuova manovra IRPEF corrisponde esattamente all’importo messo a bilancio per le multe. Una vergogna su cui si intende fare chiarezza con un interrogazione ad hoc.”

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: