Gio. Ott 22nd, 2020

Una panchina contro la violenza di genere

Una panchina rossa contro la violenza sulle donne: si conclude con la sistemazione definitiva in viale Diaz a Città di Castello, lungo il camminamento davanti alla sede del liceo Plinio il Giovane, il progetto del Comune iniziato il 25 Novembre 2018, in occasio-ne della Giornata contro la violenza sulle donne, e portato a termine dai ragazzi del quinto liceo scientifico e delle scienze applicate, che hanno scelto delle frasi da scrivere sulla panchina “come riflessione e ammonimento contro la violenza, verso chiunque e di qualsiasi colore” spiega una studentessa, sottolineando come “le parole siano em-blematiche per una cultura del rispetto e dell’amore, che abbiamo affidato a personalità di diversa vocazione dalla scienziata Rita Levi Montalcini all’artista contemporane Er-man Meta. E’ il nostro messaggio di speranza per imparare dal passato e trovare un futuro migliore”. La dirigente del liceo Eva Bambagiotti ha aggiunto come “nel progetto della panchina si uniscano motivazioni ideali e comportamenti concreti perché è un in-vito ai giovani e a chiunque passi a riflettere sulla violenza che purtroppo è un problema quotidiano all’ordine del giorno anche delle cronache italiane”. Soddisfazione è stata espressa dagli assessorati coinvolti con Luciana Bassini per le Pari Opportunità e Rossella Cestini per i Servizi Scolastici: “La panchina nasce da un appello lanciato a livello provinciale, che abbiamo raccolto perché particolarmente diretto nel portare all’attenzione generale il fenomeno della violenza di genere. Siamo colpite dall’entusiasmo e la capacità con cui i ragazzi del liceo hanno collaborato con noi a qualcosa di tangibile che non passerà insieme alla Giornata del 25 novembre ma en-trerà a far parte del loro ambiente quotidiano e speriamo del loro background culturale”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: